“Ferrara-Pechino” sulla strada del ritorno – FOTO

TIB_2375

E’ iniziato il lungo ritorno dell’operatore di Telestense, Mirco Gadda, che la scorsa notte ha lasciato Pechino alla volta della capitale della Mongolia, Ulan Bator.

Tra mille difficoltà il progetto Ferrara-Pechino prosegue, un viaggio di 30.000 km che l’operatore di Telestense, Mirco Gadda, sta compiendo in Oriente a bordo del suo Land Rover. L’obiettivo è sia realizzare un documentario e ma anche promuovere la città di Ferrara nel mondo. Nelle ultime ore, Gadda sta lentamente lasciando la sconfinata Cina.

Domenica sera il fuoristrada era entrato nella capitale cinese dove Gadda è andato alla scoperta di una delle città più affascinanti e misteriose al mondo. Dopo poche ore, circa un giorno intero, il fuoristrada è ripartito alle 5 di martedì mattina alla volta della Mongolia. Attorno alle 9 di mercoledì mattina dovrebbe entrarci, e proprio a Ulan Bator Gadda spera di poter ottenere il visto per la Russia visto che in Cina rischiava di aspettare 15 giorni per ottenere il lascia passare.

Pur ostacolato da imprevisti che ne hanno prolungato i tempi, l’operatore e video maker sta andando avanti: contattato dalla redazione di Telestense nel pomeriggio, Gadda dice che negli ultimi giorni sta dormendo nel fuoristrada e ha già perso 8 chili dopo circa 2 mesi di viaggio. “Sono contento di uscire dalla Cina”, ci ha detto e ora l’obiettivo è di tornare a casa, attraversando buona parte dell’Asia e dell’Europa. Aggiornamenti in tempo reale li trovate sul sito www.ferrara-pechino.it

TIB_2363

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
142 queries in 1,541 seconds.