Ferrara: transennato centro e scuole chiuse

Ci sono sempre più transenne e nastri bianchi e rossi sparsi per Ferrara. Davanti alle porte, sotto ai cornicioni o dove ci sono oggetti pericolanti come camini e statue che alla prossima scossa di terremoto potrebbero cadere.

Corso Martiri della Libertà è stata transennata in entrambi i lati sotto la torre della Vittoria, come via Cortevecchia. Le auto e i pedoni per ora non possono passare.

Il Duomo è ancora chiuso e continuano giorno dopo giorno le verifiche all’interno.

Sotto osservazione anche il Castello estense, chiuso già da ieri. Oggi i tecnici sui cestelli hanno controllato le torri del castello, anche la torre dei Leoni già danneggiata dal sisma del 20 maggio.
Saluta Ferrara invece la mostra di Sorolla al palazzo dei Diamanti, rimasto chiuso per una settimana dopo il terremoto fino a sabato scorso quando il ministro al turismo Piero Gnudi ha visitato la rassegna. Ma le scosse di ieri hanno richiesto molti controlli e verifiche. Chiusura anticipata quindi per la mostra di Sorolla, che doveva terminare il 17 giugno.
Stesso discorso per i musei, che rimarranno chiusi fino alla conclusione dei sopralluoghi già avviate in queste ore dalle squadre di tecnici.

Intanto il comune di Ferrara ha aperto la rete wi fi del centro, Wi fe, per venire incontro all’emergenza terremoto e agevolare le comunicazioni. Quindi internet senza fili gratuito senza autenticazione.
Tutte le scuole del comune di Ferrara poi rimarranno chiuse oltre che giovedì anche venerdì. A deciderlo oggi il sindaco Tagliani insieme all’assessore Aldo Modonesi, che domani faranno il punto per decidere se riaprire le scuole lunedì prossimo, 4 giugno.

[flv image=”http://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/05/transenne.jpeg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120530_09.flv[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,178 seconds.