L’ultimo saluto degli amici a Mattia

Erano davvero tanti gli amici di Mattia e della sua famiglia che oggi si sono trovati davanti alla chiesa di Sant’Agostino a Ferrara per dare l’ultimo saluto all’amico.

Commossi, ma sempre molto lucidi i famigliari del ragazzo, che hanno apprezzato la presenza e l’affetto di tanti giovani attorno al loro figlio, trovato morto nel suo letto per cause ancora non accertate.

 

 

Tanti amici, tanti compagni di lavoro di Mattia e del padre, che da 4 anni lavorano insieme in fabbrica, uniti dall’affetto e dal lavoro. Un papà caposquadra e un figlio che sapeva, dice il padre, di non doversi aspettare privilegi, ma di essere trattato come gli altri colleghi forse con un pizzico di severità in più.

Oggi per i funerali del giovane, la cui morte inattesa ha gettato doppiamente nel dolore la famiglia, gli amici hanno voluto esprimere il loro affetto, costruendo un puzzle di fotografie a ricordare i momenti felici vissuti insieme, e che alla fine della cerimonia religiosa hanno voluto ricordare prima con le parole l’immagine dell’amico scomparso, poi con la musica e con il canto.

Mattia non tornerà più, ha detto il celebrante ma il legame con chi gli ha voluto bene non sarà spezzato dalla morte, qualsiasi ne sia stata la causa, il suo dramma sarà redento dall’amore e dalla certezza cristiana della continuità della vita oltre la morte.

“L’esperienza tragica della morte di Mattia si riconosce nell’esperienza tragica della morte di Cristo”, ha sottolineato il sacerdote, che ha voluto ringraziare i presenti per la composta e sentita dimostrazione di amicizia nei confronti del giovane ventisettenne prematuramente scomparso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,299 seconds.