Funerali in Duomo per la scrittrice Gianna Vancini – VIDEO

Ferrara e Broni  hanno reso l ‘ultimo saluto a Gianna Vancini, ricercatrice e saggista, ma soprattutto figura di primo piano della scena culturale ferrarese: a Lei si deve la nascita del Gruppo Scrittori Ferraresi e l’instacabile attività di promozione di giovani talenti letterari attraverso il Premio letterario nazionale dedicato a Gianfranco Rossi.

Una cattedrale gremita degli amici di Gianna, i sodali delle tante attività coltivate nel corso della sua vita dalla scrittrice ferrarese e degli amici, che hanno avuto modo di conoscerne le doti intellettuali e umane. Oggi a dare l’estremo saluto a Gianna Vancini, la cui morte ha lasciato tutti increduli, per l’estremo pudore con cui Lei ha voluto arrivare al suo ultimo giorno di vita, accanto ai rappresentantri della Città di Ferrara, il Sindaco Tiziano Tagliani e il Sindaco di Broni, c’erano davvero tanti ferraresi.

Insegnante , studiosa, ricercatrice e scrittrice,organizzatrice culturale instancabile ed entusiasta , Gianna Vancini lascia, infatti, un vivissimo ricordo di sé in chi l’ha frequentata, non solo per aver riscoperto con San Contardo d’Este, l’unica figura di santo della dinastia estense, morto a Broni, dove è ancora ricordato da un culto, da una basilica a lui dedicata e da un centro culturale , ma per l’impegno profuso a favore della cultura cittadina e in particolare dei giovani talenti letterari del Gruppo “Giovani Scrittori Ferraresi.

Ricercatrice attenta delle memorie dei Santi, cui ha dedicato tanta parte della sua attività di studiosa, anche a testimonianza della sua vivissima fede, come l’ha ricordata l’arcivescovo di Ferrara, mons. Negri, che ne ha officiato la messa funebre, Gianna ha ricevuto l’omaggio affettuoso e commosso del Gruppo Scrittori Ferraresi attraverso il ricordo e la voce di Gina Nalini Montanari. “Oggi increduli, ha detto la Montanari , non riusciamo a immaginare che questo sia l’ultimo saluto, e, infatti, ha aggiunto, non lo sarà.  La tua memoria continuerà in noi, lungo la strada che ci hai indicato, fatta di attitudine al servizio, vocazione allo studio , e un impegno socio culturale sempre manifestato con umanità “.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
134 queries in 1,148 seconds.