Fusione dei Comuni: referendum in ottobre

fusione comuni tresigallo formignanaL’Assemblea legislativa dell’Emilia Romagna ha dato il via libera ai referendum consultivi per 7 fusioni tra 14 Comuni.

Due quelli in provincia di Ferrara (Formignana e Tresigallo; Berra e Ro).

Due nel Parmense (Colorno e Torrile; Mezzani e Sorbolo), due nel Bolognese (Castenaso e Granarolo; Malalbergo e Baricella) e una nel Modenese (Lama Mocogno e Montecreto). Sono previsti incentivi per le fusioni che andranno in porto.

Dopo i referendum sul nome, in ottobre, le fusioni saranno effettive dal primo gennaio 2019 mentre le elezioni si terranno nella primavera dello stesso anno.

Nel 2017 i contributi ai 9 nuovi Comuni, nati dai 24 precedenti, sono stati 11 milioni (2,7 dalla Regione, il resto dallo Stato). “Siamo arrivati a un passaggio importante – sottolinea l’assessora regionale al Riordino, Emma Petitti – che segue l’approvazione dei progetti di legge di fusione già licenziati dalla Giunta nei mesi scorsi. Ora la decisione definitiva spetta ai cittadini, che in autunno potranno esprimersi attraverso i referendum consultivi. La Regione ha messo a disposizione tutti gli strumenti”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
147 queries in 1,084 seconds.