Giornate FAI di primavera: alla scoperta dei luoghi sconosciuti – VIDEO

10 giornate faiSaranno Palazzo Municipale e la Basilica di San Giorgio fuori le mura i luoghi aperti a Ferrara per le Giornate Fai di Primavera, in programma sabato 19 e domenica 20 marzo. L’iniziativa ha avuto un’anteprima questa settimana.

Sabato 19 e domenica 20 marzo si tiene in tutta Italia la ventiquattresima edizione delle Giornate Fai di Primavera, un evento diventato ormai abituale attraverso il quale, il Fondo Ambientale Italiano ha aperto le porte di oltre 9000 luoghi solitamente chiusi al pubblico in più di 3600 città di tutta Italia, consentendo a 8,5 milioni di persone di godere dello spettacolo della loro bellezza. A Ferrara saranno visitabili il Palazzo Ducale Estense, oggi Palazzo Municipale, edificato a partire dal XIII secolo dagli Estensi, e la chiesa di San Giorgio, prima Cattedrale della città. Quest’ultima, in seguito ad una parziale indisponibilità nella mattinata di domenica per le funzioni religiose, ha aperto al pubblico con un giorno di anticipo, con il coinvolgimento di docenti e studenti dell’Istituto Aleotti.

4 Commenti

  1. Ringrazio l’Istituto Aleotti e in particolare le professoresse Di Stasio, Pintus e Giacci che mi hanno dato la possibilitá di partecipare ad un evento così importante nella vita formativa di uno studente ! Esperienza memorabile !

  2. Oggi sono stata davvero contenta di aver partecipato alla giornata del Fai . Questo evento mi ha permesso di ascoltare dei bravissimi ragazzi che si sono dimostrati capaci non solo di raccontare la parte di loro competenza ma anche di rispondere a domande non in programma con sicurezza e disinvoltura e interagendo con adulti che non sempre sono all’altezza, anche in termini di educazione, dei ragazzi. Bravi bravi bravi

  3. Giulio Galliera says:

    In qualità di Rappresentante dell’Istituto G.B. Aleotti, volevo riportare i miei più sentiti ringraziamenti al Fondo Ambiente Italiano, per averci dato la possibilità di partecipare a questo prestigioso evento, tenuto a livello internazionale. Un’occasione significativa e unica, che ha arricchito, culturalmente e storicamente, gli studenti interessati, oltre a dare loro professionalità e capacità utili ad un percorso futuro. Creatività e competenza, da parte di Ciceroni e Assistenti, hanno contribuito a rendere eccelse queste giornate, facendo conoscere il valore fondamentale dei nostri Beni culturali e paesaggistici. Nella speranza di una prossima proficua collaborazione, rinnovo i miei ringraziamenti.

  4. Con la presente, colgo l’occasione per ringraziare l’istituto Aleotti e il Fondo Ambiente Italiano dell’opportunità concessami, mediante la quale, ho potuto arricchire le mie conoscenze in campo storico ambientale, che nel normale percorso scolastico non avrei acquisito. Spero che questa esperienza, si possa ripetere negli anni a venire.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
134 queries in 1,532 seconds.