Goro, peschereccio impatta contro segnalazione: muore 45enne

Lo hanno cercato per tutta la notte ma lo hanno trovato solo questa mattina, privo di vita all’interno del suo motopeschereccio.

Un’imbarcazione di circa otto metri che probabilmente lungo la sua corsa in Sacca, a Goro, deve avere impattato improvvisamente contro una segnalazione marina, una bricola è poi finita alla deriva fino a che non si è incagliata nella secca che si trova proprio a Goro.

Uno stop improvviso che deve aver fatto sbattere in modo fatale il corpo del pescatore che la stava guidando e per questo Gennaro Ferrara, 45 anni, originario della Campania, ma residente a Chioggia è morto sul colpo.

I colleghi che lo stavano cercando dalla notte lo hanno ritrovato poco prima delle undici in località Bonello. Verso le nove di questa mattina, il fratello, che è anche presidente della Coop Pescatori Volano, con sede a Goro, si è rivolto a capitaneria di porto e a carabinieri ma proprio mentre era in caserma con la guardia costiera è stato raggiunto dalla telefonata che lo informava dell’accaduto. Il corpo del pescatore al momento si trova all’istituto di medicina legale ed è a disposizione del magistrato. Al momento del suo rinvenimento riportava due gravi ferite sul lato sinistro del corpo, di cui una sul capo e probabilmente il colpo fatale per la sua vita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
142 queries in 1,204 seconds.