Goro a Salvini: “Per te nussuna barricata”. A Comacchio ex Ministro parla del caso Gregoretti

Goro aspetta Matteo Salvini ricordando le barricate antimigranti. “Matteo per te le barricate non ci sono”, le parole su un grande striscione a fianco del palco dove è atteso il leader del Carroccio, in tour elettorale nel paese del Ferrarese. Il riferimento è a quanto avvenne nell’ottobre 2016 a pochi chilometri di distanza, nella frazione di Gorino, dove i residenti organizzarono barricate di protesta contro l’arrivo di un gruppo di profughi.

Intanto Matteo Salvini durante la tappa elettorale di Comacchio incalza sul caso Gregoretti: “”Guareschi diceva che ci sono momenti in cui per arrivare alla libertà bisogna passare dalla prigione. Siamo pronti, sono pronto”.

Nel giorno del voto della giunta del Senato, il leader del Carroccio ha ribadito la sua richiesta: “I senatori della Lega questo voteranno: che si faccia questo processo politico, a chi ha difeso la sicurezza, i confini e l’onore di questo Paese”. “Voglio andare – ha detto Salvini – in quel tribunale a rappresentare milioni di italiani che vogliono vivere tranquilli a casa loro. E poi una volta per tutte si parlerà di una riforma della giustizia che in questo Paese serve come il pane. Mentre la sinistra scappa noi andiamo a testa alta a giudizio. Non abbiamo nessun tipo di paura”.

(www.ansa.it)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,169 seconds.