Guardia Medica a dicembre nel vecchio S.Anna di corso Giovecca

Continuerà anche nelle prossime settimane il percorso di completamento di servizi socio-sanitari nella Cittadella della Salute di Corso Giovecca.

Nell’anello dell’ex Sant’Anna, dopo il polo odontoiatrico e i servizi dell’Asp, arriveranno, a dicembre, anche gli ambulatori e la guardia medica che oggi si trovano in Via Gandini. Un “sistema organizzato che coordini le attività erogate e che assorba i centri oggi dislocati negli spazi cittadini, favorendo l’integrazione dei servizi”.

 

 

 

E’ il progetto che sta alla base della Cittadella della Salute di Corso Giovecca a Ferrara. Nei 22.500 metri quadri che un tempo ospitavano l’ex ospedale S.Anna già oggi trovano posto tre medicine di gruppo, le medicine specialistiche, un punto prelievi, il polo Odontoiatrico di via Montebello e, da poche ore, anche il segretariato sociosanitario. Un’integrazione di servizi tra Asp e azienda Usl che, a partire da oggi, porterà nell’anello di Corso Giovecca le quasi 1.500 persone che prima si recavano in Via Ripagrande . Ma il riempimento della Cittadella S.Rocco proseguirà ancora con l’imminente arrivo dei servizi che oggi si trovano in Via Gandini.

Dopo via Gandini arriveranno anche i servizi di via Boschetto, di via Cassoli e il Sert permettendo la dismissione degli spazi in cui si sono sviluppati con il conseguente risparmio per l’azienda sanitaria territoriale. Un processo che vedrà anche la partecipazione del volontariato. L’ex S.Anna diventerà di fatto una tra le più grandi Casa della Salute esistenti in Italia. Un modo nuovo di fare sanità in un Paese che cambia: La popolazione è invecchiata, è necessario intervenire sulle malattie croniche, bisogna cambiare il modello assistenziale, puntando su prevenzione e protezione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
137 queries in 1,197 seconds.