I Lidi colpiti dalla tempesta di Halloween

La tempesta di Halloween ha colpito duramente la costa adriatica, e in particolare i Lidi di Comacchio. Vento di scirocco, ondate e mare in burrasca questa notte si sono abbattuti soprattutto sui Lidi nord – Nazioni e Volano in primis – ma hanno provocato disagi anche a Spina e Porto Garibaldi.

La mareggiata ha investito le spiagge, ha danneggiato numerosi stabilimenti balneari ed è arrivata anche in strada. Non c’è ancora una quantificazione esatta dei danni, ma per alcuni gestori di stabilimenti balneari di Nazioni e Volano si parla già di perdite per decine di migliaia di euro.

Nel corso della mattinata, mentre la situazione meteo si avviava a migliorare e il livello del mare ad abbassarsi, la polizia municipale ha provveduto a mettere i sigilli in alcuni stabilimenti colpiti più duramente per evitare rischi alle persone.

I proprietari degli stabilimenti balneari hanno incontrato il sindaco di Comacchio, Fabbri, e l’assessore al trismo, Provasi: è necessario, spiegano, un intervento di emergenza per ricostituire le dighe di sabbia di protezione che molti gestori già oggi approntano a fine stagione proprio per proteggere gli stabilimenti dalle mareggiate.

La tempesta, annunciata dalla protezione civile, non ha colpito solo i lidi di Comacchio: tutta la costa romagnole nella notte è stata sferzata dal mare grosso.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=4dba023b-a40e-421c-b933-415dbb897d14&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

One Comment

  1. C’è poco da fare, il litorale si abbassa, il livello del mare è destinato a salire per effetto serra, fra 100 anni il mare sarà avanzato di dieci metri, pensiamo già da subito a soluzioni tipo dighe a mare per salvare i lidi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
140 queries in 1,194 seconds.