Il Soroptimist Ferrara ha 50 anni

Si è conclusa con la cena di gala e la cerimonia delle candele, una cerimonia ricca di simboli, la giornata con cui ieri il Soroptimist club di DFerrara ha celebrato il suo 50° anno di vita.

Ci sono date che hanno un significato storico profondo. Questa la ragione che ha indotto le socie del Soroptimist club di Ferrara a richiamare attorno a sé la città, le istituzioni, le associazioni, oltre che le amiche del Soroptimist nazionale e degli altri club italiani per festeggiare i 50 anni di vita. Ieri, dopo il convegno a Palazzo Costabili, il concerto al teatro Comunale di Ferrara, quindi la cena di gala e la cerimonia delle candele, con cui la Presidente nazionale, la presidente provinciale, una socia fondatrice e una rappresentante del Soroptimist Europeo, accendendo ciascuna una candela, hanno simbolicamente saldato il passato del Club al suo futuro. Applauditissimo il concerto , in cui la giovane violinista bolognese Laura Marzadori, allieva di Accardo, già vincitrice del Premio Soroptimist per la musica, e del concorso violinistico Vittorio Veneto ha eseguito in prima nazionale il “Concerto per violino e orchestra” di Ermanno Wolf-Ferrari, accompagnata dall’Orchestra Città di Ferrara diretta da Marco Zuccarini. Un evento ideato dal Comitato per i Grandi Maestri che si collega ai festeggiamenti per i cinquant’anni del Soroptimist Club di Ferrara e per i venti dell’Orchestra Città di Ferrara.

[flv image=”http://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/04/03soroptimist-300×119.jpg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120415_03.flv[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,126 seconds.