Il supertestimone che collabora con gli inquirenti per catturare Igor/Ezechiele – VIDEO

C’è un supertestimone che conosce il killer di Budrio e Portomaggiore. Un susper-testimone che sta collaborando con gli investigatori per cercare di capire dove potrebbe essersi nascosto.

L’ultimo rifugio di Ezechiele Norbert Faher, questo sarebbe il suo vero nome, alias Igor Vaglavic, scoperto vicino ad Argenta, lungo l’argine del Reno infatti sarebbe stato trovato grazie anche alla collaborazione di questo supertestimone.

Un ‘compagno di merenda’ che con lui non solo avrebbe condiviso delle rapine consumate in passato, nel ferrarese e nel rodigino, ma anche un testimone che con Vaclavic condivide la stessa città di origine. Un paese della Serbia, al confine con l’Ungheria, dove la lingua più comune è proprio l’ungherese.

Faher in Serbia avrebbe una famiglia, una madre che però non vede da molto tempo. Il killer infatti mancherebbe dal suo paese da diversi anni, almeno dieci. L’autorità giudiziaria slava inoltre su di lui avrebbe emesso due mandati di cattura, di cui uno per violenza sessuale.

Ordini di custodia cautelare che in Serbia – riferisce il supertestimone agli inquirenti – che non lo avrebbero fatto uscire dal carcere per almeno 15 anni. Secondo indiscrezioni non confermate, inoltre, potrebbe essere di nuovo interrogato dagli inquirenti per avere nuovi elementi che portino sulle tracce del killer.

Oggi intanto è il terzo giorno di caccia di Igor-Ezechiele. Ricerche che ora gravitano sempre più vicino ad Argenta: un comune vicino a canali e boscaglie ben conosciute dal killer… Igor-Ezechiele dunque conosce bene quei luoghi e sa come muoversi. C’è intanto chi ritiene che il killer abbia già abbandonato i luoghi delle ricerche.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
135 queries in 2,432 seconds.