Incendio del Castello: non tutti d’accordo

Presentato oggi il programma del prossimo Capodanno in centro a Ferrara e dello spettacolo pirotecnico, che ha suscitato qualche piccola polemica.

Era necessario spendere denaro per fare lo spettacolo dell’incendio del Castello a pochi mesi dal terremoto che ha colpito Ferrara e provincia?

E’ l’interrogativo che si sono posti alcuni cittadini che hanno scritto lettere in redazione rivolte alle amministrazioni pubbliche che finanziano il Capodanno. La domanda comune è “non potrebbero utilizzare questi fondi in favore dei danneggiati dal sisma?”.

Il vice sindaco di Ferrara, Massimo Maisto, ha voluto rispondere con i numeri: l’evento Capodanno 2012 a Ferrara costerà tra i 120 e i 150 mila euro e sarà gestito e finanziato in buona parte da privati e sponsor. Comune, Provincia e Camera di commercio finanzieranno circa un quarto dell’iniziativa con 30 mila euro, 10 mila euro a testa, come prevede il bando vinto da un’azienda privata già dalla scorsa edizione. Comune e Provincia daranno meno soldi rispetto all’anno scorso, 5 mila euro ogni ente.

“Si tratta di somme”, dice Maisto, “che purtroppo non servirebbero a molto nella fase post-sisma”.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=43f8fb2e-8374-425c-9423-cba76d29a9bc&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
137 queries in 1,407 seconds.