“Inciampare nel cancro e rialzarsi” di Mario Testi, presentato a Palazzo Crema

Non è vero che il cancro non perdona, oggi può essere curato, e, grazie a terapie innovative messe a punto dalla ricerca scientifica, può permetterti di convivere con lui, a patto che tu, la scienza, il mondo medico, il tuo ambiente famigliare, gli amici e perfino i conoscenti più vicini facciano tutti la loro parte.
E’ questa la lezione che si trae dalla lettura del libro “Inciampare nel cancro e rialzarsi”, scritto da Mario Testi, docente di Educazione Fisica nei Licei, allenatore, atleta, conduttore di trasmissioni sportive, ambientalista, cittadino attento e uomo politico nel senso più autentico del termine.
Mario Testi insieme alla famiglia, il papà Wolfango, novantenne coraggioso e instancabile, la moglie Antonella, compagna preziosa, i suoi due splendidi ragazzi e a tanti amici, da tre anni lotta contro il suo mieloma multiplo, magistralmente curato dal prof. Antonio Cuneo, primario dell’Ematologia dell’Azienda ospedaliero-universitaria Sant’Anna e, naturalmente dal suo staff. “Un esempio, scrive Testi, di una sanità che funziona e di una classe medica che mette in pratica empatia e umanizzazione delle cure nel rapporto con i pazienti”.

Reagire, accettare il confronto a tutto campo con la malattia, senza temere di chiedere aiuto, nè di continuare a vivere il più normalmente possibile, cercando di aiutare i medici e il personale sanitario. E’ una gara per la vita”, scrive Testi, una lotta che lui, atleta di Decathlon e allenatore di atleti, dice di avere deciso di ingaggiare facendo appello alla sua amata pratica sportiva. Il libro “inciampare nel cancro e rialzarsi” è stato presentato venerdì 22 Novembre scorso, a Ferrara, a Palazzo Crema da due amici medici dell’autore, il dottor Masotti e il dott. Riccardo Modestino dell’Associazione De Humanitate Sanctae Annae, alla presenza di un foltissimo pubblico, di rappresentanti del mondo sportivo nazionale e locale, da studenti e colleghi, dal Preside del Liceo scientifico Roiti, dall’Assessore Andrea Maggi, dal prof. Cuneo e dal presidente dell’AIL Ferrara, Marco Duo, che sono intervenuti con una breve testimonianza.
I proventi della vendita del libro saranno devoluti all’AIL Ferrara. .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,209 seconds.