Incidente A13, dimessi 65 dei 74 feriti. Due persone sono ancora in rianimazione

inc1Sono stati dimessi nella serata di ieri 65 dei 74 feriti ricoverati in sette ospedali delle province di Ferrara e Bologna per il ribaltamento del pullman con 76 croati a bordo uscito di strada la notte del 1 Maggio sull’A13 in direzione di Bologna, poco dopo il casello di Ferrara Sud.

Il giovane deceduto

Il giovane deceduto

Chi è stato dimesso ha avuto lievi ripercussioni dall’incidente. In un bilancio diffuso dal 118, si rileva che la prima telefonata di soccorso è arrivata alla Centrale Operativa 118 Emilia Est alle 3.02 del mattino. Sette persone restano in osservazione negli ospedali Maggiore e S.Orsola-Malpighi di Bologna, e Cona di Ferrara: le loro condizioni non destano preoccupazioni. I due feriti più gravi sono in rianimazione, in prognosi riservata, all’ospedale Maggiore di Bologna.

Il bilancio conferma una vittima, un ragazzo di 27 anni trovato già privo di vita dai soccorritori al loro arrivo, e il conducente rimasto illeso. In totale, sono stati impiegati 12 mezzi di soccorso e 30 operatori. Le operazioni di soccorso, concluse alle 5 del mattino, hanno confermato il funzionamento della nuova Centrale Operativa 118 Emilia Est che gestisce le chiamate e gli interventi del servizio 118 nelle province di Bologna e Ferrara.

(ANSA)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
141 queries in 1,206 seconds.