Ingv: controlli alla crepa di Via Wagner

 

03 ingv crepaTecnici dell’Ingv al lavoro questa mattina davanti all’Ipercoop “Il Castello” dove da giorni si è formata una crepa nel terreno. Ora si vuole capire se sta fuoriuscendo del gas dalla frattura.

Sono partiti in mattinata i controlli effettuati dai tecnici dell’Ingv, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che i ferraresi hanno iniziato a conoscere soprattutto dopo le scosse di terremoto del maggio 2012. Al lavoro c’era il team della dottoressa Fedora Quattrocchi, responsabile della geochimica dei fluidi, dello stoccaggio geologico e della geotermia dell’Ingv.

La dottoressa Quattrocchi era già intervenuta nel ferrarese negli ultimi mesi, sia ad Ambrogio dove si era riaperto un pozzo di gas-metano, sia a Mirabello. I tecnici hanno effettuato dei rilevamenti nel terreno e nella frattura che si è venuta a creare lo scorso weekend nel tratto di terreno tra via Wagner e il centro commerciale “Il castello”.

L’obiettivo era capire se da qui fuoriusciva gas e metano, elementi che aiuterebbero a capire meglio il fenomeno che ha portato la frattura nel terreno. Secondo i primi dati, una piccola percentuale di gas e di metano è stata rilevata ma non in quantità considerevoli.

Nessun allarme quindi e nulla di preoccupante per l’Ingv ma, come sottolinea la dottoressa Quattrocchi, “è bene controllare”. Ora si attendono i dati definitivi.

La crepa si è scoperto poi che continua sotto via Wagner e interessa anche l’area verde nel tratto tra via Wagner e via Bologna. Su segnalazione dell’assessore ai lavori pubblici del Comune di Ferrara, Aldo Modonesi, la Polizia Muncipale ha subito transennato attorno alla frattura, che si è venuta a creare in concomitanza del camminamento che la gente sfrutta per raggiungere a piedi il centro commerciale. Secondo i primi pareri degli esperti infatti, la crepa non aveva nulla a che fare con il terremoto o con a liquefazione delle sabbie.

Semplicemente il fenomeno sarebbe riconducibile all’alternanza di pioggia e di siccità che avrebbe fatto smuovere il terreno superficie, un fenomeno visibile soprattutto in campagna.

 %CODE%

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
135 queries in 1,198 seconds.