Italo a Ferrara: gli orari del passaggio dell’alta velocità

italo_trenoRiflettere in modo collettivo e unitario con uno sguardo che miri al futuro per consolidare i punti di forza che Ferrara ha davanti agli occhi e valorizzare pienamente tutte le opportunità ancora non immaginate che i mesi a venire le consegneranno.

Sarà questa una delle considerazioni del convegno “L’Alta velocità di Italo arriva a Ferrara, occasione importante per un tessuto economico-sociale sempre più integrato”, promosso dalla Camera di commercio nell’ambito delle politiche a supporto all’economia ed in programma giovedì 17 novembre, a cominciare dalle 9.15, presso la sala Conferenze dell’ente di Largo Castello.

Dall’11 dicembre prossimo, saranno 4 i servizi al giorno (2 verso Nord e 2 verso Sud) che collegheranno Ferrara al mercato dell’Alta Velocità: 2 verso nord, in partenza alle 12.59 e alle 18.59 con arrivo a Venezia S. Lucia, rispettivamente, alle 14 e alle 20 (con fermate intermedie nelle stazioni di Padova e di Venezia Mestre), e 2 verso sud, in partenza alle 9.59, con arrivo a Roma Termini alle 12.45 (con fermate intermedie nelle stazioni di Bologna Centrale, Firenze S. Maria Novella, Roma Tiburtina) ed alle 16.59, con arrivo a Napoli Centrale alle 21.05 (con fermate intermedie nelle stazioni di Bologna Centrale, Firenze S. Maria Novella, Roma Tiburtina e Roma Termini).

GLI ORARI. Per chi, invece, volesse raggiungere velocemente Ferrara, saranno disponibili 5 servizi: 1 da Napoli, in partenza alle ore 8.50 con arrivo a Ferrara alle 12.57, 2 da Roma Termini, in partenza alle 10.15 e alle 16.15 con arrivo a Ferrara, rispettivamente, alle 12.57 e alle 18.57 e, infine, 2 da Venezia S. Lucia, in partenza alle 9 e alle 16 con arrivo a Ferrara, rispettivamente, alle 9.57 e alle 16.57.

“Riduzione dell’inquinamento, drastico abbattimento dei tempi di percorrenza, decongestionamento delle strade, maggiore competitività delle imprese e creazione di più ampi mercati di riferimento”. Questi alcuni dei potenziali benefici dell’Alta Velocità secondo il presidente della Camera di commercio di Ferrara, Paolo Govoni, che ha aggiunto: ”Serve, però, una strategia di ampio respiro che metta a sistema e che faccia fruttare quelle che sono le opportunità di una rete di trasporto e collegamento di questo tipo, che certamente porta ma che, se non inserita in una organica politica di sviluppo, può anche portare via”.

Certa la presenza all’atteso evento della Camera di commercio, oltre che di Paolo Govoni e di Giulio Felloni, presidente e vice presidente della Camera di commercio, di Raffaele Donini, assessore Mobilità Regione Emilia-Romagna, Tiziano Tagliani, presidente Provincia di Ferrara, Francesco Fiore, direttore Strategie e Sviluppo del Prodotto Italo, Antonella Zivillica, direttore Relazioni Esterne e Stampa Italo, Marco de Angelis, direttore Vendite Italo, Enrica Garofalo, addetta Stampa Italo, e dei vertici delle associazioni di categoria.

One Comment

  1. Ecco un segno tangibile e utile di progresso per Ferrara.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
140 queries in 1,167 seconds.