Jazz, la nuova stagione del Gruppo dei 10 – VIDEO

Presentata la sesta edizione di “Tutte le direzione in Summertime” del Gruppo dei 10.

Non solo jazz ma anche letteratura e arti figurative. Tra le novità dell’edizione 2016 la collaborazione con Ascom-confcommercio e la presenza di comico Maurizio Ferrini. Un’estate imponente con tre mesi di concerti tra Ferrara e Comacchio e 29 esibizioni artistiche a partire naturalmente dal jazz. E’ il programma Tutte le direzioni in Summertime che per l’edizione 2016 vede la partecipazione attiva, accanto al Gruppo dei 10, anche di Ascom-Confcommercio per i 70 anni della nascita dell’associazione, collaborazione siglata nell’anteprima di venerdì 3 giugno, quando in Piazza Repubblica si esibirà il pianista napoletano Alberto Pizzo. Un momento per accendere i riflettori su aree che rischiano il degrado ha spiegato il presidente di Ascom, Giulio Felloni.

 

 

L’edizione 2016 di Tutte le direzioni in Summertime conta più di ottanta ore di spettacolo che si terranno in cinque luoghi diversi, con ospiti e musicisti di grande qualità provenienti anche da oltreoceano, spiega il direttore artistico Alessandro Mistri, coadiuvato dal batterista Ellade Bandini, che contribuisce attivamente anche in questa sesta edizione.

12 jazz gruppo 10Il Gruppo dei 10 è continuamente al lavoro e con proposte nuove e sperimentali, hanno spiegato in conferenza stampa, visto che oltre al jazz puro in calendario ci sono appuntamenti artistici che spaziano dalla letteratura alle arti figurative. Come ad esempio la serata del 11 giugno a Comacchio per una serata dedicata all’opera letteraria il Piccolo Principe, con la voce di Alberto Rossatti ed Ellade Bandini polistrumentista. New Entry del gruppo il comico romagnolo Maurizio Ferrini cui viene proposto di diventare diventare testimonial di Comacchio. Artisticamente nato a “Quelli della notte” di Renzo Arbore Maurizio Ferrini presenterà il suo libro “…o no?” in ben tre occasioni, il 18 giugno a Comacchio, il 31 agosto a Ferrara con l’anteprima assoluta all’Ibs di piazza Trento Trieste mercoledì 1° giugno, alle ore 17. Un romanzo che racconta la provincia romagnola da metà degli anni ’50 agli inizi del ’90 ma sopratutto uno spaccato di storia che, spiega Ferrini, i giovanissimi non conoscono.

In Tutte le direzioni poi naturalmente non mancherà il jazz con nomi che spaziano Spike Wilner a Carlo Atti, da Rossano Sportiello, Ares Tavolazzi a Davide Ferrario fino a Giorgio Conte solo per citarne qualcuno. In memoria di Alberto Alberti e Bruno Lauzi: a dieci anni dalla morte del più grande manager del Jazz in Italia e dell’importante artista ligure le cui poesie saranno distribuite al pubblico come ricordo ogni sera

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,136 seconds.