Killer in fuga, Ansa: “Rubato kit di pronto soccorso”. Controlli a Consandolo

Un kit di pronto soccorso, con bende, garze e disinfettante.

La cassetta era in un garage-ripostiglio vicino ad un casolare ed è sparita nella zona in cui si sta concentrando da giorni la caccia a Norbert Feher, serbo accusato di tre omicidi dalle Procure di Bologna, Ferrara e Ravenna.

Lo riferisce l’Ansa e a constatarne la mancanza è stato di recente il proprietario dello stabile, che però non ha saputo dire agli investigatori con esattezza a quando risale il furto.

Bisognerà approfondire se parte del contenuto del kit sia il materiale trovato l’8 aprile nel Fiorino abbandonato dal killer a Molinella, prima di far perdere le tracce.

Norbert Feher (foto Ansa)

Nel furgoncino erano state repertate garze e cerotti, utilizzate presumibilmente dal ricercato per le ferite rimediate il primo aprile nella colluttazione con il barista di Budrio Davide Fabbri, ucciso con un colpo di pistola. Intanto le ricerche proseguono e in mattinata c’è stato un nuovo approfondito controllo in un casolare a Consandolo da parte dei Carabinieri.

Il ‘blitz’ dei militari è durato circa un’ora e ha riguardato un edificio ad alcune centinaia di metri in linea d’aria da via Spina, una zona già oggetto di verifiche approfondite nei giorni scorsi. Sono stati impiegati anche i cani addestrati a fiutare le scie olfattive, ma non è chiaro se abbiano trovato una ‘pista’. All’interno del casolare sono stati fatti rilievi e materiale sarà inviato al Ris, per le analisi di impronte e Dna. L’obiettivo è sapere se ci siano segni di un passaggio recente di Feher.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
142 queries in 1,389 seconds.