I sindacati dal Prefetto per la sicurezza sul lavoro – INTERVISTE

Il mondo del lavoro ferrarese ieri si è fermato per dieci minuti.

Lo avevano chiesto i sindacati per onorare la memoria di un giovane operaio edile, 36 anni, morto giovedì scorso dopo un gravissimo incidente avvenuto lunedì: lui, dipendente di una ditta esterna in appalto, stava eseguendo lavori di sistemazione del tetto della Bompani di Ostellato.

Alle 13, una delegazione di CGIL CISL e UIL ha incontrato il Prefetto: non si può morire di lavoro, questo il messaggio da lanciare. Gli incidenti, anche mortali, in Italia tornano a crescere: e c’è chi sostiene che tra le cause vi sia anche la crescente età media dei lavoratori, determinata dalle riforme pensionistiche.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,186 seconds.