Le pagelle di Beppe

BERISHA 7. Ancora una prestazione sontuosa. Incolpevole in occasione della rete passivo, per il resto sfodera il consueto campionario di interventi provvidenziali, mettendo il suo marchio in questi tre punti importantissimi.

CIONEK 6. Si batte senza risparmiare energie su ogni pallone, anche se non tutti vengono gestiti nel migliore dei modi, come in occasione del primo gol quando concede a Zapata di effettuare l’assist vincente.

VICARI 5,5. Dispiace dare una insufficienza in una vittoria così prestigiosa, ma il centrale della difesa ha sofferto costantemente un Zapata che sgusciava via e si rendeva pericoloso continuamente. Sulla rete avversaria al perde totalmente Ilicic lasciato completamente solo ad un metro dalla porta

IGOR 6. Non commette errori gravi, ma anche lui quando la Dea spingeva andava sovente in affanno, tanto che Semplici nel finale lo toglie dal pacchetto difensivo spostandolo in fascia per non rischiare il peggio.

STREFEZZA 7. È il primo a rendersi pericoloso con una bella conclusione dal limite che impegna severamente il portiere. Ormai ha dimostrato ampiamente di meritare un posto da titolare nella massima serie.

DABO 7. Il centrocampo gira, fino al forcing finale dell’Atalanta, come raramente si era ammirato in precedenza, e lui fornisce il suo  importante contributo.

MISSIROLI 7,5. Ottima prestazione in fase difensiva. Un gigante a centrocampo, con la perla del salvataggio  in acrobazia da mettere in vetrina.

VALOTI 8. Dopo la prestazione negativa e lo sconcertante gol mancato di Firenze, reagisce alla grande, esibendo una prova maiuscola, coronata da una rete bellissima che potrebbe rilanciare la Spal nella corsa per la salvezza.

RECA 7. Serata da incorniciare. Quando cambia marcia sulla fascia anche i celebrati velocisti bergamaschi si devono arrende. Per lui una grande rivinciate personale.

DI FRANCESCO. 6. Fatica ad andare all’amore conclusione, ma dialoga efficacemente con i petagna e Strefezza sul fronte offensivo.

PETAGNA 7,5. Eccolo. Con la Dea non manca mai all’appuntamento con il gol. Da applausi anche la pregevole deviazione aerea fermata dalla traversa. Complessivamente ottima partita.

FLOCCARI 6,5. Ottimo innesto. Bravo a governare palloni difficili gestendoli sempre al meglio.

VALDIFIORI sv Venti minuti a rincorrere chiunque, sulla trequarti biancazzurra.

TOTMOVIC sv Per lui dieci minuti in trincea.

 

One Comment

  1. Mario Fiori says:

    Vicari non merita, nonostante l’errore, il 5,5 assegnatogli. Zapata è un attaccante che fa sempre la differenza ed è stato contenuto nel migliore dei modi. (vedi Palomino che ha faticato su Petagna). Vicari meritava un 6,5 almeno e così pure CIONEK e IGOR almeno 7. Ma avete un idea del valore degli avversari? Fanno la CHAMPION!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
137 queries in 1,367 seconds.