Le pagelle della stagione biancazzurra

Oltre a Berisha e Petagna, c’è poco dal salvare, si possono assolvere Strefezza, D’Alessandro e Dabo. Un fallimento gli innesti di gennaio


BERISHA 7. Fino che ha potuto, lui il suo lo ha sempre fatto. L’unico acquisto indovinato di questa stagione
LETICA 5. Non trasmette mai sicurezza.

CIONEK 5,5. Un passo indietro rispetto alle precedenti stagioni. Si adegua al contesto difensivo complessivamente inadeguato per la categoria.

TOMOVIC 4,5. Una serie interminabile di errori, lo trasformano in uno degli incubi di questa stagione. Disastroso.

VICARI 5. Discorso analogo a quello di Cionek, un deciso passo indietro rispetto alle precedenti stagioni. Si appiattisce anche lui al livello bassissimo del intero reparto difensivo.

BONIFAZI 4. Ritornato per rinforzare la difesa, invece ne aumenta la vulnerabilità. Grandissima delusione

SALA 4. Delusione totale su tutta la linea. Riesce persino a farsi mettere fuori rosa.

FELIPE 5. Confinato anche per ragioni anagrafiche fuori dalla formazione titolare, non riesce a fornire il contributo delle stagioni precedenti.

SALAMON 5. Una comparsa nel disastroso finale di campionato.

FARES sv Stagione persa per un grave infortunio. La Spal ha però la colpa di non essere riuscita  a sostituirlo.

RECA. 5. Qualche buono spunto offensivo, vanificato da una fase difensiva impresentabile a questi livelli

MISSIROLI 5,5. Non è il giocatore delle passate stagioni, sembra gettare la spugna nel finale.

VALDIFIORI 5. L’arrivo di Di Biagio gli offre maggior minutaggio, ma lui conferma la delusione destata lo scorso anno.

MURGIA 5. Grandissima delusione anche lui. Non si conferma sui livelli ammirati in precedenza, collezionando una serie di prestazioni abuliche e impalpabili.

DABO 6. Lui l’impegno e la voglia di lottare, almeno quelle, non le fa mai mancare.

STREFEZZA 6. Inizia da comprimario e si trova immediatamente protagonista. Tra i migliori complessivamente, in un contesto però davvero molto mediocre.

D’ALESSANDRO 6. Dimostra buone cose in questo finale di campionato. Potrebbe essere interessante rivederlo in biancazzurro la prossima stagione.

CASTRO 4. Innesto inutile. Non è stato in grado di offrire nessun contributo.

VALOTI 5,5. Anche se ad intermittenza evidenzia doti in fase conclusiva, ma risulta spesso abulico e fuori dal gioco a centrocampo.

DI FRANCESCO 5. Pur con l’attenuante dell’interminabile serie di problemi fisici, la sua stagione e da considerare decisamente deludente.

FLOCCARI 5,5. Alla soglia dei quarant’anni lui almeno l’impegno e l’attaccamento alla maglia non lo fa mai mancare.

CERRI 5. Altro innesto di gennaio decisamente inutile. Una sola rete a campionato già finito.

PETAGNA 7. Lui dimostra di valere decisamente la serie A. Segnare dodici gol in una squadra di livello così basso non è una impresa da poco.

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
149 queries in 1,679 seconds.