Libri e musica : da Gesualdo a Pompei

appuntamenti libri e musica

Un week end all’insegna di libri, musica e convegni quello che inizia venerdì 10 maggio a Ferrara. Vi segnaliamo alcuni appuntamenti particolarmente originali.

Venerdì 10 maggio prende il via la seconda edizione di “A casa di…”, progetto musicale itinerante destinato alla scoperta delle abitazioni di nascita o di dimora di grandi personalità musicali nate o vissute a Ferrara. “,iniziativa del Conservatorio di Musica “G. Frescobaldi” di Ferrara, realizzata in collaborazione con la Fondazione Teatro Comunale, il Comune di Ferrara e il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara. Alle 16 le sale della Pinacoteca Nazionale di Palazzo dei Diamanti dimora di Gesualdo dal 1594, anno in cui il compositore campano sposò in seconde nozze Eleonora d’Este, cugina del Duca Alfonso II, accoglieranno l’intervento dell’artista Kathy Toma e del musicologo Marco Mangani, docente presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara, sul tema “Il Principe di Venosa alla Corte Estense”. Alle 17 seguirà un concerto dedicato ai madrigali di Carlo Gesualdo e Girolamo Frescobaldi.alle 17 appuntamento anche in Ariostea, dove a cura dell’Associazione Amici della Biblioteca Ariostea, in Sala Agnelli Francesca Melandri – presenta il suo romanzo “Più alto del mare”, Rizzoli,Finalista Premio Campiello 2012, dialogando con Guido Barbujani e Paolo Veronesi. il racconto è ambientato all’Isola dell’Asinara, fine anni Settanta, dove Luisa e Paolo si incontrano nella comune solitudine e angoscia per un marito violento in carcere per aver compiuto molti omicidi e Paolo, padre di un terrorista, anche lui pluriomicida..Un romanzo che ripercorre momenti di una storia troppo presto dimenticata come quella degli anni di piombo.
Sempre alle 17 in aula magna Drigo dell’Università di Ferrara in occasione della presentazione del volume di pregio UTET “Pompei” realizzato in collaborazione con la Direzione del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, con i testi del professor Livio Zerbini e col corredo iconografico del fotografo Arnaldo De Luca, il dibattito dal titolo 12Pompei, e le altre Pompei d’Italia, L’editoria, i media e il nostro patrimonio archeologico, con la partecipazione di Alberto Angela –

Del tutto diverso, infine, ma non meno interessante, l’incontro in sala arengo a partire dalle 17.30, dove alessandra viscovi direttore generale di etica sgr, interviene sul tema “fondi etici & azionariato attivo”. Infine alle alle 18, a Comacchio sotto la seicentesca Loggia del Grano lo scrittore e giornalista Luciano Boccaccini presenterà il suo ultimo libro, “Le maledizioni del ragno d’oro”, edito dalla Casa Editrice Il Fiorino(Modena). Questa volta Boccaccini, studioso del fascismo comacchiese, grande esperto e appassionato di ciclismo, si cimenta in un racconto tra sogno e realtà, che sconfina con la letteratura noir.
Sullo sfondo una Comacchio, profondamente segnata dalle distruzioni e dalla miseria del dopo-guerra in un susseguirsi di eventi e colpi di scena, fra sofferenze, intrighi, sentimenti, tradimenti, tragedie e atti di stregoneria. In una tela fittissima, sospesa tra passato e presente, leggenda e mistero, prende forma la metafora del ragno d’oro, simbolo di ricchezza di una comunità, che anela al proprio riscatto, dopo l’isolamento millenario all’interno delle proprie valli.

%CODE%

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,214 seconds.