Libri, la storia di Papo vista dalle lettere di un papà che lo ha perso per sempre

Si può sopravvivere alla morte di un figlio. E ad un certo punto il dolore crea anche la forza di fare qualcosa che permetta di riempire un vuoto incommensurabile, innaturale, quale è quello di vedere da parte di un genitore un figlio che muore.

Così il 25 agosto di un anno fa, Jacopo, un bambino di dieci anni, con una malformazione al cuore diagnosticata fin da piccolissimo, dopo aver fatto il bambino normale, anzi forse, dice il papà Andrea Pilotta, il super-eroe, scompare improvvisamente. Ma la sua è una scomparsa fisica perché il padre comincia a scrivergli e queste lettere diventano un vero e proprio fenomeno sociale su facebook che hanno convinto una casa editrice, la Garzanti, a pubblicare un libro “La Rivoluzione d’amore” dedicato proprio a questo dialogo che papà Andrea ha con Papo, il soprannome del figlio Jacopo.

 

Lettere che di fatto hanno realizzato disegni d’amore in una lavagna, dice il padre, che era diventata nera…

Così le notti insonni hanno portato a questo nuovo libro uscito ai primi di maggio e presentato, anche a Ferrara, il 14 giugno alla libreria Feltrinelli …

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
131 queries in 1,093 seconds.