Liste d’attesa, visite fino alle 17 per ridurle – INTERVISTE

ausl visiteGarantire almeno il 90% delle prestazioni entro 30 giorni per le prime visite, ed entro 60 giorni per gli esami strumentali.

È questo l’obiettivo sulle liste d’attesa che la Regione Emilia Romagna ha dato sulle liste d’attesa in sanità per il 2015. Obiettivo per raggiungere il quale l’Azienda Usl e quella Ospedaliera di Ferrara stanno già lavorando attraverso una serie di azioni che questa mattina sono state illustrate alle stampa.

Tra queste, per quanto riguarda l’Ausl, il prolungamento degli orari delle visite e delle prestazioni fino alle 17.

Un anno fa, in provincia di Ferrara, nei tempi stabiliti, ovvero 30 giorni per le prime visite e 60 per gli esami strumentali, venivano eseguite per oltre 90% solo 10 categorie di prestazione, su 41. Oggi il numero è salito a 33 e quelle che ancora non rispettano i tempi regionali hanno comunque ridotto le liste d’attesa. Un risultato illustrato questa mattina nelle conferenza stampa con cui i vertici della sanità ferrarese, Paola Bardasi direttrice generale Ausl, e Tiziano Caradori, direttore genereale Azienda ospedaliera universitaria, le azioni presenti e future messe in atto per ridurre le liste d’attesa nella nostra provincia.

Riorganizzazione, semplificazione, ottimizzazione, parole chiave con cui i due direttori hanno riassunto il lavoro avviato.

E una delle prime azioni che riguarda l’azienda Usl è il prolungamento degli orari ambulatoriali e di prestazioni fino alle 17. In questo modo l’offerta viene potenziata di 19mila prestazioni annue, alle quali si aggiungono le 14mila erogate il sabato e la domenica.

La libera professione, che è un diritto dei cittadini e dei medici, verrà comunque garantita dopo le 17.

E sempre per migliorare il servizio riducendo i tempi di attesa l’Ausl di Ferrara sta mettendo in atto una semplificazione delle codifiche delle agende di prenotazione, ovvero quelle che gli operatori del Cup consultano per individuare i posti e le date disponibili per la prestazione richiesta. Ma attenzione, una volta prenotata una visita o un esame, se non vi presenterete senza aver dato prima disdetta, vi verrà comunque addebitato il costo del Ticket.


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
139 queries in 1,148 seconds.