M5S, Ferraresi al San Camillo

02 san camillo-1

“Muri ammuffiti, eternit sui tetti del magazzino, posti letto in medicina scomparsi”.

Dura la denuncia dell’onorevole del Movimento 5 Stelle Vittorio Ferraresi che ha eseguito un sopralluogo nell’ex ospedale S. Camillo di Comacchio. Accuse alle quali oggi ha risposto l’Ausl.

“Vero e proprio degrado nell’ex reparto prelievi, con muri ammuffiti e con intonaco che cade a terra, acqua ristagnante sui pavimenti, fognatura che scarica all’interno, nonostante i 13 milioni di euro di soldi pubblici appena spesi sulla manutenzione e adeguamento degli edifici”. Recita così la relazione relativa al sopralluogo eseguito nella mattinata di sabato dall’Onorevole Vittorio Ferraresi nell’ex Ospedale S. Camillo di Comacchio. Un sopralluogo che porta l’onorevole del Movimento 5 Stelle ad essere particolarmente critico nei confronti della struttura e della sua trasformazione. “Posti letto di medicina scomparsi, trasformati in pochi posti letto per lungo assistenza, per cronici a bassa cura, ipotesi casa della salute e forse una riabilitazione marginale in termini di qualità e di bacino di utenza, ma questo lo sapevamo.”

Così Ferraresi descrive quanto sta accadendo al S. Camillo spiegando che al momento è stato riferito l’impegno di portare all’interno del S.Camillo la pediatria di comunità, la medicina del lavoro, e gli uffici di igiene pubblica. “Pur contestando questo modello definito hub and spoke, dove Cona sarà il riferimento delle specialistiche per tutta la provincia di Ferrara, prosegue la nota dei % Stelle, chiediamo di fare quanto prima chiarezza su i servizi socio/assistenziali previsti, sulla gestione dell’emergenza urgenza, ora limitata ai soli codici bianchi, sugli investimenti strutturali.” E proprio in merito alla struttura l’onorevole Ferraresi denuncia anche di aver trovato centinaia di Mq di eternit sui tetti, come nei magazzini, amianto deteriorato e frantumato, sottolinea il deputato, annunciando l’intenzione di chiedere chiarimenti nelle sedi opportune, perché, conclude, Comacchio merita una attenzione specifica che fino ad ora pare mancata.”

Pronta la risposta dell’Ausl di Ferrara che risponde punto su punto alle denunce del deputato. “Il tetto del magazzino, spiega la nota dell’azienda sanitaria locale, non rappresenta pericolo in relazione allo stato del contenuto dell’amianto presente nelle lastre di copertura in quanto viene periodicamente monitorato lo stato di consistenza delle lastre stesse. Relativamente al disordine dei materiali accatastati nel deposito, essi rappresentano dei fuori uso che sono in procinto di essere trasportati in discarica. In ultimo, precisa ancora l’Ausl di Ferrara, il seminterrato dell’Ospedale è stato recentemente interessato dalle infiltrazioni di acqua proveniente dalla falda del terreno a seguito delle copiose piogge del mese scorso. Si è in attesa del completo asciugamento dei muri per provvedere alla periodica pulizia e ritinteggiatura delle zone ammalorate.”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
136 queries in 1,467 seconds.