M5S, Tavolazzi: “il problema è come si prendono le decisioni”

“Quella della democrazia interna al movimento è una tematica aperta. Il problema è come si prendono le decisioni a livello nazionale, come si selezionano i candidati”.

A ribadirlo, in un intervista al Tgcom24, è stato Valentino Tavolazzi, consigliere comunale di Ferrara, il primo ad essere espulso da Beppe Grillo via blog, ma rimasto con il cuore a 5 stelle.

Nei giorni scorsi Tavolazzi aveva rilevato che da mesi Ferrara, Cento e molte altre teste pensanti del Movimento 5stelle, sono impegnati in una battaglia per la democrazia diretta, ed ha precisato che il problema del movimento è il ruolo di Casaleggio e Associati, non la persona.

Il consigliere ferrarese aggiunge anche che Beppe Grillo non segue nessun potere e crede nel suo sogno, perché e un uomo libero.

Non ci sono poteri che muovono il movimento – sottolinea Tavolazzi, noi però stiamo dicendo che le scelte politiche del movimento non le può prendere un personaggio solo, ovvero Casaleggio.

One Comment

  1. Mario Pizzorno says:

    Beh… Valentino, forse avrai ragione tu ma, Grillo non mi sembra che abbia queste grandi capacità in politica.
    Magari mi sbaglio, però perlomeno ha un suggeritore, uno staff di gente che lo prepara…

    E comunque probabilmente gli conviene che Casaleggio dia questo indirizzo dispotico…
    In molti dicono bla, bla, bla, sul Porcellum e poi però…

    Mario Teodoro Pizzorno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,081 seconds.