Processo Mazzoni: Corte Appello conferma condanna

Raffaele Mazzoni

Raffaele Mazzoni

La Corte di Appello di Bologna conferma la condanna del promotore finanziario Raffaele Mazzoni, ex broker di Mediolanum che nel gennaio 2013 avrebbe creato un buco di oltre 11 milioni di euro fuggendo con il denaro di circa 300 risparmiatori che avevano affidato, sulla fiducia, i loro risparmi, anche quelli di una vita, all’uomo allora 50enne di Jolanda di Savoia.

Mazzoni venne arrestato dopo una latitanza durata alcuni mesi.

La Corte di Appello, secondo Codacons, avrebbe accolto diversi motivi di appello delle parti civili ma l’associazione dei consumatori si riserva di impugnare le motivazioni della sentenza davanti alla Corte di Cassazione  relativamente alle posizioni delle parti civili che non avrebbero visto soddisfatte a pieno le richieste risarcitorie a fronte di riduzioni di provvisionali e della quantificazione complessiva del danno rispetto a quanto stabilito dal Tribunale di Ferrara.

Tags:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
134 queries in 1,618 seconds.