Siglato accordo su Medici di famiglia

via cassoli auslSiglato il nuovo accordo attuativo aziendale per la medicina generale per il triennio 2018-2020 tra Azienda Usl di Ferrara e sindacati dei medici di famiglia.

Un accordo che ribadisce il ruolo in primo piano del Medico di famiglia all’interno del Servizio Sanitario provinciale, come principale punto di riferimento per il cittadino.

E’ quello siglato tra l’Azienda Usl di Ferrara e le organizzazioni sindacali dei medici di Medicina Generale Fimmg e Snami che vede coinvolti i circa 240 medici di famiglia della provincia estense, convenzionati con l’Azienda Sanitaria locale

Le malattie croniche sono diventate la principale causa di disabilità e di utilizzo dei servizi sanitari. Di conseguenza, è cambiato anche il ruolo del medico di famiglia che, da “unico” protagonista diventa componente di un team multiprofessionale in grado di elaborare il piano di cura, che tenga conto della molteplicità dei bisogni dei pazienti cronici e di garantirne la continuità dell’assistenza.

L’accordo attuativo aziendale comprenderà il triennio 2018-2020 e continua la collaborazione iniziata in questi anni tra via Cassoli e la medicina generale per consolidare servizi sanitari come ad esempio la medicine di gruppo, gli ambulatori di nucleo, le case della salute, gli ospedali di comunità e gli hospice. Servizi che serviranno per migliorare l’assistenza ai pazienti diabetici alla presa in carico di malati con scompenso cardiaco, sino al miglioramento della qualità dell’assistenza domiciliare, potenziando il servizio con infermieri e specialisti.

Senza dimenticare ovviamente la medicina di prevenzione, ovvero la promozione delle campagne di screening dei tumori al colon retto, al collo dell’utero e alla mammella. Ma anche alla copertura vaccinazione antinfluenzale in particolare per i pazienti cronici ed anziani e all’educazione a corretti stili di vita

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,800 seconds.