Stati d’animo: mostra di primavera ai Diamanti

stati animoMentre prosegue l’esposizione dedicata a Carlo Bononi, Palazzo Diamanti sta già lavorando per quella che sarà la nuova mostra, in programma dal 3 marzo al 10 maggio 2018, dedicata all’arte italiana di fine Ottocento e chiamata “Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni”.

Nella rassegna verrà infatti indagata per la prima volta la poetica degli stati d’animo e con essa uno dei fondamentali apporti del nostro paese all’arte moderna.

Tra gli artisti, figurano i protagonisti della scena artistica dell’epoca, dai maestri del simbolismo e divisionismo, come Segantini, Previati, Giuseppe Pellizza da Volpedo (che vediamo con l’opera “Ricordo di un dolore”) , Angelo Morbelli e Medardo Rosso, fino a quelli dell’avanguardia futurista, i più giovani Balla, Carrà e soprattutto Boccioni, che seppe raccogliere il testimone dalla generazione precedente e creare un linguaggio dirompente che pone “lo spettatore al centro del quadro”, per trascinarlo nella dinamica delle emozioni e nella polifonia della metropoli moderna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
131 queries in 1,521 seconds.