Muore mentre scarica camion al petrolchimico

06-accordo-petrolchimicoStava scaricando il camion all’interno del Petrolchimico di Ferrara, quando colto da malore è caduto sbattendo contro la sponda del camion.

L’uomo, Sandro Rasi di 59 anni, di Occhiobello è morto poche ore dopo il ricovero in ospedale, ieri sera: l’infortunio è accaduto nel pomeriggio di ieri all’interno del Petrolchimico, attorno alle 17.30, nel cantiere della Bersud, azienda che esegue sabbiature e verniciature industriali.

In questo cantiere i dipendenti della Welding Duebi, impresa di costruzioni meccaniche di Fiesso Umbertiano (Rovigo), stavano scaricando dei tubi e durante questa operazione Rasi è stato colto da malore, un infarto fulminante che potrebbe avere avuto come concausa il gran caldo e le condizioni in cui stavano lavorando da ore, nel piazzale assolato: un arresto cardiaco che non gli ha lasciato scampo, secondo la ricostruzione degli inquirenti (polizia di Stato) e dei sanitari intervenuti, prima carabinieri e poi polizia che hanno svolto accertamenti e quindi i tecnici della Medicina del lavoro che hanno comunque svolto un approfondito sopralluogo ed eseguito i rilievi sulla tragedia.

L’uomo ricoverato dopo il malore, nel pomeriggio di ieri è poi sopravvissuto solo poche ore ed è deceduto all’ospedale Sant’ Anna di Cona dove era stato trasportato d’urgenza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
140 queries in 1,569 seconds.