Musiche mediteranno alla Marfisa d’Este

Per la rassegna ‘Musica a Marfisa d’Este’ ieri sera nel loggiato della palazzina rinascimentale di corso Giovecca 170, una serata tutta dedicata alle musiche dell’area mediterranea, con riferimenti alla Grecia, all’Italia e alla Spagna. Protagoniste dell’appuntamento sono state due musiciste versatili e molto apprezzate: la cantante Gigliola Bonora, amatissima dal pubblico ferrarese, accompagnata al pianoforte da Elisa Piffanelli, studiosa e docente di musica, che in questi anni ha cercato di diffondere  anche presso i più piccoli, grazie ad un metodo didattico innovativo.

Canti d’Europa, questo il titolo della serata, ha proposto brani  popolari spagnoli di Obradors e Granados, 5 melodie popolari greche di Ravel, alcune tra le più belle e note melodie d’autore napoletane, all’insegna  dell’inno all’amore. Esecuzioni applauditissime inframmezzate da suggestivi interventi letterari tratti dalla Bibbia, Dall’Iliade e dal Cantico dei Cantici, recitati dalla voce narrante di Andrea Lugli, della compagnia di teatro “Il baule volante”.

Applauditissima Gigliola Bonora nell’esecuzione di un’antologia di canzoni napoletane d’autore, che ha travolto il pubblico. Suggestiva e apprezzatissimo l’accompagnamento al pianoforte di Elisa Piffanelli: una coppia nuova nel panorama concertistico dell’estate che ha convinto il pubblico ferrarese.

Promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Ferrara, con la direzione artistica del circolo Frescobaldi e la collaborazione dei Musei civici di Arte Antica e della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara. Il ricavato dell’ingresso a offerta libera è destinato come sempre a FoRFE Ricostruiamo Ferrara, fondo istituito dall’Amministrazione Comunale di Ferrara per raccogliere risorse finalizzate al recupero del patrimonio artistico e monumentale cittadino dopo il recente sisma.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
131 queries in 1,108 seconds.