Nasce a Ferrara la Factory Grisù – VIDEO

07 grisu nasce consorzio-2

Da Associazione a Consorzio, Factory Grisù è il nuovo ente di gestione di Spazio Grisù, ex caserma dei Vigili del Fuoco di Ferrara, dismessa da molti anni e scelta nel 2012 dall’Associazione culturale Grisù per un progetto ambizioso che metteva insieme diversi obiettivi, dalla rigenerazione urbana, alla nascita di nuove imprese creative, ad attività di ricreazione all’interno del quartiere GAD , Arianuova – Giardino, contro i rischi di degrado urbano e sociale.

Il Consorzio, composto da 9 imprese, già insediate nella struttura (Archliving, Dorotea, Studio Brini-Menis, MiDo, OBST, OURLab, Quantility, Tryeco 2.0, Unbeldì Design), eredita il progetto ideato nel 2012 dall’associazione Grisù, che da febbraio è uscita dalla gestione, per cosi dire sperimentale dell’ex caserma dei Vigili del Fuoco di Ferrara per cedere il posto ad un nuovo ente di gestione. Inizia, è stato detto oggi in conferenza stampa, per Spazio Grisù la fase , come l’ha definita il vicesindaco, Massimo Maisto, della normalità: una fase, che oltre a partire con il nuovo ente gestore assegnatario dello spazio a seguito della gara indetta dal Comune di Ferrara, ora comodatario dell’immobile, si avvale del sostegno di CNA, per i servizi alle imprese e allo stesso consorzio, che ha come presidente Massimo Marchetto.

07 grisu nasce consorzio-1Nella mattinata odierna , presso l’ex caserma dei Vigili del Fuoco di Ferrara di via Poledrelli, a illustrare la nuova fase del progetto, erano in conferenza stampa, con il direttore provinciale di CNA ,Diego Benatti e IL responsabile territoriale, Alessandro Fortini, il vicesindaco Massimo Maisto e l’assessora alla Rigenerazione urbana Roberta Fusari  – Da quest’anno inizia, attraverso nuovi bandi, la selezione di nuove imprese, che potranno installarsi nell’ex caserma, impegnandosi a sviluppare il progetto con propri investimenti economici, gestionali e lavorativi, secondo il progetto originario, che ha ottenuto in questi anni dalla Regione e dalla Provincia (che per prima nel 2012 lo ha sostenuto), finanziamenti per1 milione di euro, da investire nella manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza dell’edificio, i cui locali per ora sono solo in parte agibili.

A breve, ha comunicato il Vice Sindaco, verranno rese note le modalità del bando, attraverso il quale le imprese culturali e creative potranno richiedere di entrare a far parte del Consorzio. “Il Comune si riserverà, ha aggiunto Maisto, attraverso un comitato tecnico misto di compiere un monitoraggio e avere l’ultima parola sulle nuove imprese entranti. Fra le caratteristiche prioritarie della Factory le iniziative promozionali delle imprese stesse, ma anche eventi pubblici organizzati in ambito culturale e sociale.

Prossimi appuntamenti a partire da maggio saranno un Open day di presentazione e una serie di workshop tematici organizzati dalle imprese e aperti alla cittadinanza. Rimane naturalmente confermato l’appuntamento dell’Agrimercato di Grisù ogni mercoledì, ma per esigenze di produzione agricola nella stagione estiva, sarà aperto soltanto in orario mattutino. Il progetto ha infine un nuovo sito di riferimento per informazione su eventi e novità da via Poledrelli: www.factorygrisu.it oltre ad una nuova pagina Facebook www.facebook.com/factorygrisu).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
142 queries in 1,504 seconds.