Nuova vita per l’ex-Bazzi e per il mercato coperto comunale?

bazzi_pp

Due luoghi dormienti e parzialmente abbandonati della città di Ferrara potrebbero trovare nuova luce con il nuovo anno. Si tratta dell’ex drogheria Bazzi, di Piazza Municipale e del Mercato Comunale Coperto di Via S.Stefano.

Per entrambi i luoghi il destino potrebbe essere legato al cibo e al mangiar bene. Il nuovo anno potrebbe portare novità importanti per due luoghi centrali della città di Ferrara: l’ex drogheria Bazzi-Coloniali di Piazza Municipale e il Mercato Comunale Coperto di Via Santo Stefano.

Attorno a questi due luoghi storici del centro cittadino (dormienti e parzialmente abbandonati da anni) ci potrebbero essere infatti progetti ed attenzioni da parte di aziende dell’industria dell’alimentazione e del food, dove protagonista diventerebbe il buon mangiare. Per Bazzi-Coloniali, chiusa dalla fine degli anni ’90, si sarebbe interessata una cordata di imprenditori veneti che avrebbe già avuto un incontro, alcune settimane fa, con la giunta Tagliani. Il progetto riguarderebbe la trasformazione dell’ex drogheria in una grande area di ristorazione, specializzata nella vendita di generi alimentari italiani di qualità (sul genere di Eataly di Oscar Farinetti, per fare un esempio). I locali dell’ex drogheria, di origine rinascimentale che si affacciano sul Giardino delle Duchesse, nel 2001 sono stati acquistati dal Comune di Ferrara. C’è stato anche il tentativo di rilanciarli, con l’aiuto di privati, ma si deve fare i conti con la Soprintendenza per eventuali modifiche dei locali.

Ma a far fare un passo indietro agli imprenditori veneti però sarebbe stato il progetto simile, che potrebbe partire, appena qualche centinaio di metri più in là, nel Mercato Comunale Coperto. Per la struttura di Via S.Stefano, che conta oggi una decina di commercianti (tra fruttivendoli, panifici, salumerie e bar) si parla di un bando comunale di imminente uscita, per dar risalto ad artigiani e alle loro botteghe del buon mangiare. L’idea potrebbe prendere spunto dalla riqualificazione del Mercato Centrale di Firenze, restituito alla città proprio la scorsa primavera, dove si compra, si mangia e si beve comodamente. Si fa la spesa nelle botteghe e si può consumare sul posto i piatti preparati dagli artigiani del gusto. Il Mercato Comunale di Ferrara era già stato riscoperto nel 2012 con il festival “Città della Cultura/Cultura della Città”: una tre giorni di mostre e conferenze per sensibilizzare sulla riqualificazione degli edifici dismessi come, appunto, il vecchio Mercato Comunale Coperto di Via S.Stefano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,399 seconds.