Nuovi criteri alloggi Acer, palestre e accordi culturali importanti al centro della seconda riunione di Giunta

Seconda riunione di Giunta oggi in Municipio. Fra le delibere approvate, la sospensione dell’assegnazione delle case popolari di proprietà del Comune di Ferrara e gestite da Acer, in attesa di un nuovo regolamento comunale all’insegna di “Per primi i ferraresi”.
L’ accordo con un prestigioso istituto di ricerca di Parigi, per una ricerca internazionale in cui saranno inseriti documenti ebraici presenti negli archivi ferraresi. Infine il rinnovo di accordi per la gestione di alcune palestre e biblioteche cittadine.

Ed ecco in sintesi, le delibere.

Per la Cultura su proposta dell’Assessore Marco Gulinelli deliberato un accordo di durata triennale collaborazione con l”Ecole Pratique des Hautes Etudes’ di Parigi per l’inserimento di manoscritti ebraici delle collezioni ferraresi in un progetto di studio internazionale promosso dall”Ecole francese. (Assessorato Cultura, Musei, Monumenti Storici e Civiltà Ferrarese, Unesco – Assessore Marco Gulinelli)
Sarà confermata anche per i prossimi tre anni la collaborazione tra il Comune di Ferrara e l’Istituto Comprensivo 3 per il funzionamento delle biblioteche comunali ‘Gianni Rodari’ e ‘Aldo Luppi’. Con una nuova convenzione, il cui testo è stato approvato oggi dalla Giunta, l’Istituto Comprensivo 3 continuerà infatti a mettere gratuitamente a disposizione del Comune di Ferrara e, in particolare al Servizio comunale Biblioteche e Archivi, sia i locali all’interno della sede della scuola ‘De Pisis’ di viale Krasnodar 102 che da tempo ospitano la Biblioteca Comunale ‘Rodari’, sia quelli all’interno della sede della scuola secondaria di I grado di via Ladino 19 a Porotto, che da tempo ospitano la Biblioteca comunale ‘Luppi’.
Grazie alla  delibera promossa dall’assessore allo sport Andrea Maggi, la palestra di Viconovo, dopo due anni di chiusura, verrà finalmente riaperta. Approvato oggi dalla Giunta lo schema di concessione decennale, da parte del Comune di Ferrara, all’Asd Enry Gym per la gestione della palestra all’interno dell’immobile dell’ex scuola elementare di via Bertolda a Viconovo (Ferrara). La concessione prevede il versamento all’Amministrazione comunale di un canone annuo abbattuto fissato in 645 euro, che tiene conto delle attività sportive giovanili e di valenza sociale programmate dall’associazione concessionaria, oltre che del progetto di miglioria dell’immobile che sarà effettuato a cura della stessa associazione. Nella palestra saranno praticate diverse attività per giovani e adulti, tra cui le arti marziali, la pesistica, il ballo e la ginnastica dolce per anziani”. Prorogata anche dalla Giunta la convenzione per la gestione della palestra comunale di via Foro Boario.centro ferrara saldi shopping negozi

Il Comune di Ferrara, come spiegato dall’assessore comunale al Commercio e Turismo Matteo Fornasini,  parteciperà con un proprio progetto di valorizzazione del centro storico al bando regionale per l’assegnazione di fondi dedicati alla promozione e animazione dei centri storici dei Comuni colpiti dagli eventi sismici del 2012. La candidatura approvata oggi dalla Giunta comunale, sfrutta la riapertura dei termini del bando che consente di presentare entro il 15 luglio del 2019 progetti da realizzare entro il 31 dicembre 2019. Il progetto ferrarese avrà un importo complessivo di 43.750 euro, corrispondenti al contributo massimo concedibile dalla Regione Emilia Romagna, di 35.000 euro a fondo perduto, oltre al 20% costituito dalla quota a carico dell’Amministrazione comunale.Acer Ferrara

Infine per gli alloggi popolari Acer, la Giunta ha deliberato la sospensione delle assegnazioni, in attesa del nuovo regolamento, con il quale l’assessore Coletti dichiara di ” voler rimettere al centro i diritti dei ferraresi”
I nuovi parametri – dice Cristina Coletti – vogliono premiare “chi ha contribuito a creare il welfare di cui oggi beneficiamo tutti. “”L’obiettivo, aggiunge, è garantire finalmente una vera equità sociale basata su norme chiare e valide per tutti, che non lascino indietro nessuno, ma che non siano influenzate da dannose logiche buoniste”.
Annunciato a chiare lettere, dunque,  l’avvio di un processo di cambiamento profondo nella gestione del welfare cittadino, con il quale la nuova Giunta vuole “andare incontro alle reali esigenze dei ferraresi, cancellando le discriminazioni che negli ultimi anni li hanno spesso penalizzati nella fruizione di servizi fondamentali, come la casa”.

Le domande pervenute dall’1 maggio 2019 ad oggi (presentate sulla base del Regolamento ancora vigente) saranno inserite nel 31° aggiornamento della graduatoria, di imminente approvazione. Lo scorso 30 aprile era stata infatti fissata la chiusura della raccolta delle domande di assegnazione da inserire nel 31° aggiornamento, mentre quelle pervenute successivamente avrebbero dovuto essere inserite nel 32° aggiornamento.
La Giunta ha invece oggi disposto che queste ultime domande rientrino ancora nel 31°, per non penalizzare i cittadini richiedenti, e che il 32° diventi invece la prima graduatoria di assegnazione da formare in base alle nuove condizioni di punteggio che la Giunta intende a breve proporre all’approvazione del Consiglio Comunale con il nuovo Regolamento.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
135 queries in 1,187 seconds.