L’accusa del M5S: “Buco di 100 mln di euro per l’ospedale di Cona” – INTERVISTA

sensoli m5s100 milioni di euro fantasma, che potrebbero mancare dal bilancio dell’Azienda Ospedaliera di Cona, o addirittura aver avuto un peso nel fallimento di Carife.

L’ex banca cittadina avrebbe infatti anticipato questi soldi all’azienda ospedaliera per far fronte al mancato finanziamento dell’Inail, 65 milioni, e alla mancata vendita dell’ex s. Anna di Ferrara.

Su chi hanno pesato questi soldi, e come è stato ripianato questo Buco lo chiede oggi il Movimento 5 Stelle la cui capogruppo Sensoli ha presentato un’interrogazione in Regione.

 

 

Un “buco” di oltre 100 milioni di euro mai ripianato, che getta un’ombra sulla regolarità dei bilanci dell’Azienda ospedaliera di Ferrara per la costruzione dell’ospedale di Cona e che potrebbe aver avuto un peso rilevante anche nel fallimento di CARIFE.

È quanto sospetta il Movimento 5 Stelle, la cui capogruppo in Regione Raffaella Sensoli, ha illustrato alla stampa gli esiti di una indagine, partita da una documentazione ricevuta in modo confidenziale, e fatta di numerose interrogazioni, accessi agli atti ed interpellanze sulla situazione del nuovo ospedale ferrarese.

ospedale conaIn stanza il buco, si riferisce da un lato al mancato finanziamento che l’INAIL nel 2009 si era impegnata a versare nelle casse dell’Azienda ospedaliera per la realizzazione di Cona (più di 65milioni di euro) in cambio dell’acquisto di una parte della struttura. Soldi però mai arrivati, e quindi anticipati dalla Carife, perché nel 2012 L’Inail ha deciso non procedere più all’acquisto dell’immobile per una presunta incapacità antisismica della parte della struttura realizzata da CoopCostruttori di Argenta. Una decisione contro la quale, e la Sensoli chiede alla Regione come mai, non è stato presentato ricorso pur avendone diritto visto che in realtà le contestazioni fatte da Inail, per recedere dal preliminare, non erano fondate.

L’altra parte di denaro a cui il Movimento 5 Stelle si riferisce è quella relativa alla mancata vendita del vecchio ospedale S. Anna, 30milioni di euro, anche questi allora anticipati da Carife. Ma gli interrogativi che il Movimento 5 Stelle rivolge alla Regione con l’interrogazione presentata, nella speranza, sottolinea la Sensoli, di essere smentiti perché vorrebbe dire che i cittadini non hanno subito un danno, verranno presto rivolti anche alla Magistratura.

2 Commenti

  1. Pingback: Regione E-R: "Nessun buco bilancio per Ospedale Cona"

  2. Pingback: Ospedale Cona: botta e risposta mediatico

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
137 queries in 1,098 seconds.