Ospedale di Cona: accelerare il processo diagnostico

Ridurre i tempi di permanenza in Pronto Soccorso e accelerare il processo diagnostico in alcune presentazioni cliniche con alta probabilità di richiesta di esami di laboratorio.

Questo l’obiettivo del progetto presentato questa mattina all’ospedale di Cona.

“Anticipazione Diagnostica al triage del Pronto Soccorso”, questo il nome del progetto che mira a ridurre i tempi di permanenza al ps.

Al momento dell’arrivo in Triage del paziente, con specifici sintomi, l’infermiere preleva subito il sangue, avviando così immediatamente indagini diagnostiche.

Così, al momento della visita medica, l’inquadramento clinico del paziente sarà più completo abbassando poi, in teoria, il tempo di permanenza.

Per la dirigenza dell’ospedale ferrarese, “l’anticipazione diagnostica rappresenta un vero e proprio lavoro di “squadra” al fine di migliorare costantemente la qualità dell’assistenza e delle cure” conclude la nota dell’azienda ospedaliero universitaria Sant’Anna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,544 seconds.