Ospedale S.Giorgio, la prima tappa della maratona ciclistica Rehabike 2014

Ospedale Riabilitazione S.Giorgio Ferrara

Ospedale Riabilitazione S.Giorgio Ferrara

L’Ospedale di Riabilitazione “San Giorgio” dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, ha organizzato per il giorno 23 settembre 2014 la manifestazione di accoglimento della prima tappa della Maratona Ciclistica REHABIKE 2014

Rehabike 2014 è una VIAGGIO A TAPPE, in bicicletta o handbike, che toccherà alcuni dei principali centri di riabilitazione ospedalieri nelle varie regioni italiane interessate al percorso a cui partecipano sia persone con disabilità, sia normodotati. Il Viaggio parte dal Centro di Riabilitazione dell’Ospedale di Treviso, diretto da 8 anni dal ferrarese Dott. Paolo Boldrini proveniente dal nostro Centro di San Giorgio, il 23 settembre ed arriverà a Torino il giorno 28 dello stesso mese, in occasione dell’apertura del 42° Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa (SIMFER). La SIMFER e la FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici) hanno dedicato l’anno 2014 alla “persona con lesione del midollo spinale” e conseguentemente attivato una serie di iniziative su questo tema tra le quali REHABIKE 2014.

Gli scopi dell’iniziativa sono:

· Promuovere la conoscenza delle conseguenze dei traumatismi del sistema nervoso (midollari e cerebrali)

· Favorire atteggiamenti di inclusione verso le persone con disabilità

· Promuovere l’attività fisica per le persone con disabilità

· Sensibilizzare la comunità ai temi della prevenzione dei traumi stradali e della mobilità sostenibile

· Raccogliere fondi per progetti di riabilitazione delle persone con esiti di traumatismi del sistema nervoso

L’OSPEDALE S. GIORGIO. A Ferrara l’Ospedale di Riabilitazione “San Giorgio” ha seguito negli ultimi 15 anni oltre 1000 persone che hanno subito un grave trauma cranico e oltre 350 persone con esiti di trauma midollare, provenienti da tutte le parti d’Italia, accompagnandole nel percorso di recupero del miglior livello di vita possibile sul piano fisico, funzionale, sociale ed emozionale, pur nell’ambito delle limitazioni date dalla menomazione subita.

La riabilitazione delle persone con lesioni del sistema nervoso, in particolare di origine traumatica, è lunga e complessa e prevede una presa in carico di tipo “globale”, che coinvolge anche le famiglie occupandosi di tutti gli aspetti della vita delle persone, da quello motorio a quello affettivo, sociale, scolastico e lavorativo con l’obiettivo finale di favorire il recupero della massima autonomia possibile e del pieno reinserimento sociale promuovendo una partecipazione attiva al maggior numero possibile di attività sociali. Fra queste ultime riveste particolare rilievo l’attività ludico-sportiva finalizzata prevalentemente a migliorare l’immagine di sé e soprattutto la qualità della vita delle persone disabili. index

L’Ospedale di Riabilitazione San Giorgio da sempre opera perseguendo questi obiettivi ed ha sviluppato negli anni numerose iniziative e progetti con diverse associazioni e strutture per aumentare le possibili scelte operative da parte dei disabili, favorire la loro partecipazione alle più diverse attività di vita e la massima integrazione alla vita sociale, nonché la sensibilizzazione alla popolazione in generale sui temi della disabilità e della sua prevenzione.

Allo scopo sono attive da molti anni con l’Istituto Don Calabria “Città del Ragazzo”, il Centro H – Informahandicap del Comune di Ferrara, l’Ufficio Scolastico Territoriale della provincia di Ferrara (Scuola in Ospedale), il Comitato Italiano Paralimpico ed il relativo CASP (Centro Avviamento Sport Paralimpico), il Canoa Club, l’A.IT.A Emilia Romagna -Associazione Italiana Afasici, Alice onlus Ferrara (Associazione per la lotta all’ictus cerebrale), il MIUR – Ministero Istruzione Università e Ricerca – Progetto Salvati la vita, l’Onlus  Il Volo degli Angeli.

In quest’ottica assume particolare rilevanza l’organizzazione della tappa della maratona ciclistica Rehabike 2014 a Ferrara. Per favorire la più ampia sensibilizzazione e partecipazione all’evento, sono state coinvolte le personalità cittadine e le diverse associazioni che si occupano di sport nell’ambito delle disabilità quali: i sindaci dei Comuni interessati, il CONI, il CIP (Comitato Paralimpico Italiano), ecc.

IL PROGRAMMA. Nel pomeriggio del 23 settembre, alle 17 circa, a Francolino si uniranno al gruppo dei ciclisti ed handbikers provenienti da Treviso i cittadini ferraresi e professionisti del San Giorgio guidati dai Direttori: Prof. Nino Basaglia e Dott.ssa Susanna Lavezzi, ed insieme raggiungeranno la città in Piazza Municipale dove verranno accolti dalle autorità civili e sportive e simpatizzanti.

I ciclisti verranno ospitati dal CASP (Centro Avviamento Sport Paralimpico) presso “L’Oasi di Vigarano Pieve”, dove la serata proseguirà con la cena di beneficenza organizzata per raccogliere fondi destinati anche al progetto Una buona idea per muoversi finalizzato al sostegno di iniziative per migliorare la mobilità delle persone con disabilità da lesione del midollo spinale.

La mattina del 24 settembre 2014 la Carovana ripartirà diretta a Reggio Emilia (Ospedale di Correggio) per la seconda tappa della Maratona ciclistica.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
135 queries in 1,534 seconds.