Diamanti, arriva il pannello coreografico. Servirà per nascondere il cantiere in occasione della mostra – VIDEO

Si sposta il cantiere e da Biagio Rossetti, dal primo di ottobre, i lavori si concentreranno su corso Ercole I° d’Este.

La prima fase delle opere di consolidamento del Palazzo dei Diamanti è terminata, ed ora inizia la seconda che si concentrerà sulla parte che dà sul corso e prosegue verso il Museo del Risorgimento.

 

 

Lavori che costeranno complessivamente 2milioni e 550mila euro e che per la maggior parte hanno consentito di mettere in sicurezza il tetto dei Diamanti, da un lato e dall’altro è stata anche realizzata, grazie alla collaborazione dell’impresa, la sua coibentazione. Si aggiungono anche le opere di pulizia dei bugnati. Non è un vero e proprio restauro, dicono le autorità, ma darà al monumento una spetto sicuramente più bello rispetto a qualche mese fa.

La prima fase di questo cantiere è stata illustrata dall’assessore ai lavori pubblici del Comune di Ferrara, Aldo Modonesi questa mattina.

L’assessore spiega che i tempi sono stati rispettati e con a fianco la direttrice di Ferrara Arte, Maria Luisa Pacelli e la dirigente dei Beni Monumentali del Comune di Ferrara, Natascia Frasson, illustra che in occasione dell’inaugurazione della mostra le impalcature verranno coperte da un pannello che sarà una sorta di effetto speciale… I lavori in corso cambieranno un po’ il percorso della mostra dedicata a Bononi. Si perde infatti una sala che sarà occupata dal book shop. I visitatori della nuova esposizione che verrà inaugurata il 14 di ottobre inoltre potranno usufruire di nuovi spazi per i servizi. I lavori, invece, proseguiranno fino a marzo dell’anno prossimo…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
132 queries in 1,486 seconds.