Palazzo Massari, al via recupero con rimborsi assicurativi

palazzo-massari

Un milione di euro, parte dei venti arrivati nelle casse comunali grazie ai rimborsi assicurativi per danni sismici, per finanziare il progetto preliminare, del Servizio Beni Monumentali, dei lavori di restauro di Palazzo Massari, gravemente danneggiato dal terremoto di maggio.

E’ quanto ha deciso la giunta comunale estense, con una delibera approvata durante la riunione settimanale.

Il progetto contempla interventi specifici di recupero della struttura: verranno rafforzati i solai, saranno controllate le strutture lignee del tetto con il rimaneggiamento completamente il manto e la cerchiatura della struttura si copertura. Particolare attenzione sarà prestata alle struttura in elevazione costituite da pilastri nell’androne del piano terra che sorregge il salone d’onore. Bisognerà verificare come la struttura abbia reagito al sisma.

L’edificio di Corso Porta mare, composto da due piani di altezza uguale, con annessa la dépendance della Palazzina dei Cavalieri di Malta, è sede di importanti musei: il Museo Giovanni Boldini, dedicato al grande ritrattista del XIX secolo, Il Museo dell’Ottocento e Il Museo d’arte moderna e contemporanea Filippo de Pisis, incentrato sulla cospicua collezione di opere dell’artista ferrarese de Pisis. Dopo il terremoto del 20 maggio molte opere di Palazzo Massari hanno trovato sede provvisoria in altre importanti musei della città. Una ottantina di queste infatti sono diventate l’attuale mostra di Palazzo Diamanti, dedicata a Bodini e De Pisis, che si potrà visitare sino al prossimo 13 gennaio, Capodanno ed Epifania inclusi. Un operazione voluta per sottolineare l’importanza e la qualità del patrimonio di Palazzo Massari ma anche per sensibilizzare alla salvaguardia di questo e di altri beni artistici danneggiati dal terremoto.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=048c9e8e-5806-4fc6-8829-7312af9f4cd6&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
138 queries in 1,355 seconds.