Ponte Po chiuso in estate. Zappaterra-Calvano (PD): “Esonero pedaggio A13 Occhiobello-Fe nord”

zappaterra

Marcella Zappaterra, consigliera regionale PD

È previsto per maggio 2018 l’inizio dei lavori sul ponte sul Po sulla Strada Statale 16 a Pontelagoscuro.

Lo scrive la consigliera regionale PD, Marcella Zappaterra: “La manutenzione straordinaria programmata da ANAS, ente gestore dell’infrastruttura, è necessaria e doverosa”.

Il ponte risale al periodo immediatamente successivo alla Seconda Guerra mondiale e nonostante si tratti di un’opera obsoleta che sempre più spesso richiede interventi emergenziali e urgenti di manutenzione, risulta essere uno snodo fondamentale per i collegamenti tra l’Emilia-Romagna e il Veneto.

I lavori di manutenzione programmati da ANAS dureranno diversi mesi e prevedono la chiusura totale del ponte per alcuni mesi.

calvano

Paolo Calvano, consigliere regionale PD

Dopo un incontro con i Comuni di Ferrara e Occhiobello e la direzione dell’Ente gestore si è appreso che l’inizio dei lavori sarà nella seconda metà del mese di maggio 2018 e avranno durata di circa quattro mesi. 

“Durante questo periodo”, scrive Zappaterra, “il percorso alternativo individuato per garantire i collegamenti, è il tratto autostradale della A 13, tra i caselli di Occhiobello e Ferrara Nord. Alla luce di questi elementi, insieme al collega consigliere regionale Paolo Calvano, ho ritenuto doveroso, a fronte anche delle richieste dei sindaci, e per limitare al massimo i disagi conseguenti il lungo periodo di chiusura al traffico, interpellare la Regione. Credo sia assolutamente necessario capire in che modo la Regione si attiverà presso ANAS, per verificare da un lato la possibilità di ridurre i tempi per il completamento dei lavori, dall’altro per valutare l’esonero dal pagamento del pedaggio per tutti i mezzi che percorreranno il tratto autostradale fra i caselli della A 13, Occhiobello-Ferrara Nord, per tutto il periodo di durata dei lavori”.

2 Commenti

  1. Ma come si fa a ridursi cosi? Se il ponte fa schifo ne fai uno nuovo e intanto usi il vecchio. E lo fai per tempo non all’ultimo momento.

  2. É un problema Anas,non si può riverberare economicamente su Autostrade,gli amministratori locali dovrebbero essere chiari nell’informare i fruitori del ponte.Non mi risulta che un’azienda debba rispondere delle mancanze di un’altra.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
152 queries in 1,083 seconds.