Ponte chiuso per 4 mesi, al via il traghetto: i commenti – VIDEO

Da questa mattina è chiuso il ponte sul Po che unisce Pontelagoscuro a Santa Maria Maddalena. In parallelo, ha preso il via il servizio gratuito del traghetto che permette di attraversare il fiume a pedoni e ciclisti.

 

 

E’ stato chiuso alle 7 del mattino il ponte che unisce Pontelagoscuro a Santa Maria Maddalena e che per 4 mesi sarà sottoposto a lavori. L’alternativa all’autostrada e al treno diventa così il traghetto che nel mattino della prima giornata, ha accompagnato circa 460 pendolari a piedi o in bicicletta. I volontari della Canottieri Ferrara, che si occupa del trasporto, e dell’Anc Occhiobello preposti alla sorveglianza, alle 5 del mattino hanno attivato il servizio gratuito che in un minuto e trenta secondi attraversa il Po da una sponda all’altra.

Il mezzo è dotato di giubbotti salvagente, anche per i bambini, trasporta fino a dieci passeggeri e cinque biciclette, farà un servizio ininterrotto e sperimentale fino alle 23, da confermare in base ai numeri dell’utenza. Entrambi gli attracchi sono stati adeguati all’accoglienza dei passeggeri ai quali si raccomanda, soprattutto a chi scende dall’argine sul lato ferrarese, di tenere la bicicletta a mano per motivi di sicurezza.

Dalle 7 alle 9, intanto, si sono registrate code e rallentamenti in via Eridania a Occhiobello, tra la rotatoria tangenziale e quella dell’autostrada a causa del traffico diretto al casello. Sul posto erano presenti due pattuglie della polizia locale e i volontari di Occhio civico.

Traghetto: i commenti dei cittadini pendolari

Come anticipato dal servizio, nelle prime ore del servizio sono state 460 le persone che hanno usufruito del traghetto. Si tratta in buona parte di pendolari che da Santa Maria Maddalena vanno al lavoro a Pontelagoscuro o Ferrara, e viceversa. Ne abbiamo intervistati alcuni.

 

 

  • 10 giugno 2018 – Ponte sul Po chiuso. Alle cinque il primo traghetto

E’ partito alle 5 del mattino, di lunedì 11 giugno, il traghetto per attraversare il Po tra Santa Maria Maddalena e Pontelagoscuro. Il servizio, completamente gratuito, è per pedoni e biciclette

Il ‘varo’ del traghetto coinciderà con la chiusura totale del ponte sul Po. L’infrastruttura resterà chiusa per i prossimi 4 mesi al traffico delle auto, dei mezzi pesanti ma anche alle bici e ai pedoni. E proprio per il traffico ciclopedonale è stato pensato il servizio sperimentale del traghetto. Per poterne usufruire, sulla sponda rodigina, si dovrà arrivare al pontile dell’imbarcadero e attendere l’arrivo del natante. Un servizio gratuito che, data la vicinanza delle due sponde, non avrà orari di corse predefinite.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
146 queries in 1,254 seconds.