Lavori Porto Garibaldi, Fabbri (Pd): “Mettere in sicurezza il porto”

fabbriI lavori nell’area portuale di Porto Garibaldi (Ferrara) finiscono al centro di un’interrogazione di Marco Fabbri (Pd).

La questione nasce dal fatto che, a partire dal 2013, si è verificato “un progressivo aggravarsi delle condizioni legate al moto ondoso, che hanno provocato anche alcuni episodi di fuoriuscita dell’acqua” e la Provincia di Ferrara, al tempo ente gestore del progetto Idrovia Ferrarese, tra il 2014 e il 2015, ha realizzato all’interno dell’asta navigabile, un restringimento parziale e temporaneo dell’imboccatura che, seppur risolvendo in parte il problema del moto ondoso, ha incrementato l’accumulo di sabbia a ridosso dell’ingresso del porto”.

Un restringimento “tuttora presente e che crea periodicamente accumuli di sabbia e pericolo per la navigazione marittima” tanto che il Comune di Comacchio “ha nuovamente sollecitato un intervento di escavazione evidenziando un ulteriore peggioramento della situazione”. E anche Cna, lo scorso 5 febbraio, con una nota, “ha richiesto il ripristino del transito in sicurezza”. Nota a cui pare sia stato risposto che la Regione avrebbe già stanziato 400mila euro per ripristinare la sicurezza della navigazione ma “a distanza di oltre un mese – evidenzia l’esponente dem – i lavori non sono ancora partiti”.

Dunque, Fabbri interroga la Giunta per sapere “se sia vero che i lavori sono stati finanziati e affidati in esecuzione da parte del servizio regionale competente e se si possa ritenere ragionevole la loro ultimazione entro l’inizio della stagione balneare”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
141 queries in 2,095 seconds.