Vendita forni irregolari, alimenti non tracciati e troppe persone: titolare negozio denunciato

Tante le irregolarità riscontrate ieri dai carabinieri in un esercizio commerciale gestito da uno straniero, poi denunciato, a Portomaggiore.

Secondo i militari, il titolare di 45 anni avrebbero messo in vendita forni elettrici con un marchio CE contraffatto.

Durante lo stesso controllo, i carabinieri hanno trovato prodotti alimentari surgelati privi di tracciabilità e senza etichetta come pesce surgelato, zampetti di maiale e di capra.

Per lui è scattata la sanzione amministrativa prevista dalle norme per il contrasto delle epidemia covid-19 avendo poi riscontrato un assembramento eccessivo per il mancato rispetto delle distanze di sicurezza.

carabinieri covid coronavirus

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
141 queries in 1,362 seconds.