Portomaggiore, palestra crollata per neve: sei condanne

XX voic palestra portom#28A

Sei persone condannate per il crollo del tetto della Palestra della scuole medie di Portomaggiore, sotto il peso della neve, avvenuto il 10 marzo del 2010.

E’ quanto deciso oggi dal Tribunale di Ferrara. Il giudice Franco Attinà ha condannato a 2 anni e 6 mesi di reclusione Stefano Tommasi, amministratore della società Sole Engineering che assemblò la struttura della copertura; ad 1 anno e 8 mesi Vincenzo Fattorini, progettista della copertura; ad un 1 di reclusione rispettivamente l’ingegnere comunale di Portomaggiore e direttore dei lavori, Luisa Cesari, il collaudatore dell’opera, Giuliano Mezzadri ed i responsabili dell’azienda di Terni che realizzò i materiali per la copertura, Pasquale e Giovanni Canalicchio.

Per tutti la pena è stata sospesa e, tranne che per Mezzadri, con non menzione della condanna. A tutti i condannati sono state riconosciute le attenuanti generiche. Gli imputati dovranno inoltre rimborsare con 150mila euro la Provincia di Ferrara e 100mila euro il Comune di Portomaggiore Assolti invece i titolari della ditta di Berra che realizzò i muri dell’impianto sportivo, Piero Giori e Gianni Donato, per i quali anche l’accusa, il Pm Patrizia Castaldini aveva chiesto l’assoluzione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,497 seconds.