Processo Solvay, le dichiarazioni degli ecologisti

Marzia Marchi

“Esprimiamo rammarico per una sentenza che di fatto sostiene che i due ex operai si sono ammalati per caso o forse per il loro stile di vita. Il fatto che abbiamo lavorato per decenni a contatto con il cvm non ha significato nulla”.

A 48 ore dalla sentenza Solvay non si fa attendere il commento sulla sentenza del tribunale di Ferrara da parte degli Ecoligisti ferraresi e i Verdi Europei. In una nota giunta in redazione la portavoce del movimento, Marzia Marchi esterna alcune riflessioni sulla sentenza e punta il dito contro le istituzioni. “E’ mancato un supporto concreto a questo processo da parte delle istituzioni pubbliche. Anche se formalmente il Comune si è costituito parte civile – afferma l’ecologista – non si è mai dibattuto in modo efficace sul tema del cvm a Ferrara”.

Marzia Marchi allora per rinverdire la memoria ricorda le difficoltà che hanno portato al processo.

Tutto nasce nel 2001, dopo la pubblicazione da parte di un’autorevole rivista medica la “European Journal of Oncology” dei dati più aggiornati sulle malattie da esposizione a cvm. Dossier ripreso dall’istituto superiore di sanità italiano e che fece decidere a oltre duecento vittime, fra ex operai e familiari superstiti di Ferrara di denunciare il danno subito per aver lavorato il cloruro di vinile monomero nelle autoclavi di Solvay. Nel 2003 inoltre gli ecologisti ricordano la scoperta della contaminazione da cvm di alcuni pozzi usati anche per annaffiare gli orti di Pontelagosucro. “Il geologo Alessandro Gargini – spiega la Marchi – affermò che quello era il più grande giacimento di cvm a livello Europeo”.

Ma nonostante ciò – spiegano gli ecologisti – la procura chiese l’archiviazione per le denunce e soltanto l’intervento di Legambiente e del suo avvocato, David Zanfolrini ha fatto rinviare a giudizio i sette ex manager”. Poi la sentenza di due giorni fa che solleva Solvay da ogni responsabilità.

“A Marghera la verità è arrivata soltanto con il processo d’appello – chiude la Marchi – speriamo che questo permetta di andare avanti e rendere giustizia i chi ha pagato con la propria vita il prezzo dello sviluppo ferrarese, tutto incentrato sul petrolchimico che a quanto pare è ancora un tabù”.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120502_07.flv[/flv]

One Comment

  1. Pingback: Processo Solvay, le dichiarazioni degli ecologisti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
142 queries in 1,196 seconds.