Mons. Perego: “Nuovo modello di accoglienza per i rifugiati”. Presentato Premio Grillo – INTERVISTA

Serve un nuovo modello di accoglienza per i profughi che arrivano in Italia.

Lo ha detto l’arcivescovo di Ferrara Comacchio Mons, Giancarlo Perego.

premio grillo vescovoL’arcivescovo ha partecipato alla Presentazione del Premio Giovanni Grillo, rivolto alle scuole superiori ferraresi, che dovranno cimentarsi proprio con il grande tema delle migrazioni di questi anni. Il Premio verrà attribuito il 14 gennaio 2018, giornata del migrante.

Il modello di accoglienza dei Profughi e Richiedenti Asilo, in Italia, deve cambiare: accogliere non basta, ha spiegato l’arcivescovo di Ferrara-Comacchio Monsignor Giancarlo Perego. Chi arriva da lontano, in cerca di un futuro, deve essere inserito in un progetto, deve essere un soggetto attivo, avere delle prospettive di inserimento sociale, insomma essere considerato a tutti gli effetti una persona. Quindi, bisogna andare oltre l’emergenza, e valorizzare le forme di accoglienza più strutturate.

Monsignor Perego ci invita a riflettere: lo ha fatto in occasione della Presentazione del Concorso: “Oltre la linea. Accoglienza e integrazione dei rifugiati a Ferrara”. Rivolto alle scuole superiori della provincia di Ferrara, richiede la realizzazione di elaborati sul grande tema delle migrazioni di questi anni. Lo ha lanciato la Fondazione intitolata a Giovanni Grillo, militare dell’aeronautica deportato nei campi di prigionia tedeschi durante la seconda guerra mondiale e poi scomparso per le conseguenze della TBC contratta proprio nei campi. La fondazione da tre anni ha lanciato anche un concorso nazionale per la Giornata della memoria.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
134 queries in 1,407 seconds.