Pronto soccorso: si cambia. Medici come nella fiction E.R.

Quattro open space e diverse sale d’attesa a seconda del codice che viene assegnato al paziente. E poi ancora: due nuovi ambulatori e il pronto soccorso pediatrico che solo per i codici meno gravi, il bianco e il verde, si trova al primo piano e sarà appositamente segnalato.

Cambia il pronto soccorso di Cona. Cambia nella ristrutturazione e nella rimodulazione per arrivare ad un obiettivo: ridurre i tempi di attesa e trattare meglio i pazienti e i suoi familiari.

A spiegarlo è stata la dirigenza dell’azienda ospedaliera che oggi ha fornito nei dettagli come sarà il nuovo pronto soccorso i cui lavori sono pariti da alcuni giorni.

Il triage, ovvero l’accettazione, rimane lo stessa e tutti passeranno da lì. Così come tutti i codici gravi che arrivano in ps verranno trattati dal pronto soccorso generale sulla base dello specialista di riferimento, dunque anche quello pediatrico. Al primo piano invece ci andranno solo quei bambini che non hanno un codice grave, dunque.

Un pronto soccorso che prevede anche, nella sua rimodulazione, quattro open-space dove sarà possibile trattare quattro pazienti e a queste aree si aggiungono gli altri due ambulatori.

La vera novità insomma è che con il nuovo pronto soccorso a Cona saranno i medici a girare e non più i pazienti, un po’ come abbiamo visto tutti nella fiction televisiva E.R

Una rimodulazione, assicura il direttore del pronto soccorso che permetterà di trattare un numero maggiore di pazienti e dunque assicurare tempi di attesa minore.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
133 queries in 1,491 seconds.