Provincia: quanto ci costa il terremoto

Ci vorranno circa due milioni e cinquecentomila  euro per mettere in sicurezza la più danneggiata – dopo il terremoto – tra le scuole superiori della provincia di Ferrara, L’Istituto Tecnico Bassi Burgatti di Cento. gli studenti, ha detto oggi l’assessore al bilancio della provincia Davide Nardini, potranno rientrare nell’edificio non prima di febbraio.

Complessivamente, per mettere in sicurezza le scuole superiori provinciali, ci vorranno 4 milioni e mezzo: di questi 2,5 milioni per il Bassi Burgatti, 1 179mila euro per una serie di scuole superiori che – con interventi di miglioramento sismico – potranno essere restituite alle scolaresche entro settembre.
Una parte di questi denari, in attesi di finanziamenti governativi, verranno anticipati dalla provincia, che a questo ha dedicato gran parte del proprio assestamento di bilancio estivo: in sostanza, limando vari capitoli di spesa sono stati destinati 865mila euro alle opere di messa in sicurezza delle scuole, e circa 300mila alla messa in sicurezza di Castello Estense.

Il futuro delle finanze locali resta comunque molto incerto: in particolare, Nardini teme gli effetti sugli enti locali della Spending review di Monti.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=c9265d42-245c-4b3b-8a24-2971c204da1f&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
134 queries in 1,224 seconds.