Pubblicità e affissioni, cambiano le imposte

Agevolare le attività commerciali entro le mura e in zona Gad con una riduzione dell’imposta su pubblicità e affissioni. E’ da questo obiettivo che cambia la geografia tariffaria nella città di Ferrara, a discapito della grande distribuzione che negli anni ha usufruito di vantaggi.

Il provvedimento era stato illustrato lo scorso 20 gennaio, dagli assessori comunali Matteo Fornasini e Angela Travagli ai rappresentanti della associazioni di categoria cittadine. Successivamente, la delibera era poi stata sottoposta all’esame della Commissione consiliare competente, prima di approdare in Consiglio comunale per l’approvazione definitiva. Gli stessi assessori ne hanno illustrato obiettivi e caratteristiche salienti nel corso di una conferenza stampa nella residenza municipale.

Nel dettaglio, le attività entro le mura che entrano nella Categoria denominata Normale forniranno un gettito di quasi 136.000 euro annui contro gli attuali 287.000, mentre saranno insediate nella Categoria Speciale attività legate alla grande distribuzione che aumenteranno l’attuale gettito di 140.500 euro a quasi 251.000 euro.

L’individuazione di nuove zone a Categoria Speciale e la contestuale ricollocazione di aree in Categoria Normale si prevede possano generare un minor gettito pari a quasi -41.000 euro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


 
135 queries in 2,080 seconds.